Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

Pontedera: col blitz al Braglia ha chance di playoff

Ma la vittoria potrebbe non bastare. Per il Teramo possibilità quasi zero di poter proseguire il torneo

giuseppe marotta
Sport

di Giuseppe Marotta

L’esito del duello tra Reggiana e Modena per la B dipenderà anche da Teramo e Pontedera, le rispettive avversarie.

Per sperare di salire in B, Cigarini e compagni devono vincere a Teramo e contemporaneamente basterà il pari del Modena col Pontedera, grazie alla miglior differenza reti a favore dei granata.

Come sono messe a motivazioni di classifica le due squadre? Partiamo col focus sul Pontedera, iniziando dalle certezze: i toscani hanno 43 punti e sono matematicamente salvi. Può ancora ambire a un posto nei playoff. Servono, però, diverse combinazioni. Il fattore inderogabile è che il Pontedera deve battere il Modena: salirebbe a 46 punti. Visto che dalla Lucchese in su sono tutte certe dei playoff, sono in ballo le ultime due posizioni playoff: la nona e la decima. Al momento sono occupate da Carrarese (45) e Vis Pesaro (45). Poi: Siena, Olbia, Pontedera tutte a 43 punti, Montevarchi e Teramo a 42. Il Pontedera, come già detto, intanto deve vincere andando a 46. Sono tanti gli incroci da andare a valutare. I criteri, in caso di arrivo a pari punti, sono i seguenti: punti negli scontri diretti, differenza reti in quegli scontri, differenza reti tra le squadre interessate, differenza reti dell’intero campionato. La situazione del Pontedera: con la Carrarese ha gli scontri a sfavore, con la Vis Pesaro ha una migliore differenza reti (+3), col Siena ha la differenza reti nettamente peggiore e con l’Olbia ha gli scontri diretti a sfavore. Solo con la Vis, quindi avrebbe la meglio. Deve quindi vincere e sperare si trovarsi al decimo posto al pari della Vis Pesaro (che deve quindi al massimo pareggiare in casa con l’Ancona), con Siena e Olbia non vincenti. Per chiarire: il Pontedera si qualifica ai playoff se si troverà al decimo posto a braccetto con la Vis, oppure se la Carrarese perde (in casa con la Viterbese) e in caso di vittoria col Modena il Pontedera lo scavalcherebbe. In quel caso però, tutte le altre (Vis, Siena, Olbia) dovrebbero restare sotto il Pontedera non vincendo le proprie gare. Nel caso di quattro o cinque squadre a pari punti, ci sarebbero i mille incroci della classifica avulsa: ipotesi ancor più remota. Poi ci sono le statistiche: il Pontedera non vince da otto turni (ultimo successo sul Cesena il 27 febbraio). Nelle ultime otto trasferte ha perso però solo a Reggio e a Chiavari.

Passiamo al Teramo. Ha 42 punti, è già salvo. Nell’ambiente non si parla di possibilità di playoff, che sono veramente molto, molto minime. Il Teramo si qualificherebbe ai playoff solo se riuscisse a vincere e ad arrivare in decima posizione al pari della Vis, con la quale ha gli scontri a favore. Mentre, non devono vincere Pontedera, Olbia e Siena (e se arrivasse pari con la Carrarese, avrebbe la peggio per gli scontri diretti). Insomma: sulla carta ha molti più stimoli il Pontedera.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?