Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 lug 2022
gabriele gallo
Sport
17 lug 2022

"Potrei essere il regalo sotto l’albero di Natale"

17 lug 2022
gabriele gallo
Sport

di Gabriele Gallo

E’ stato l’arma in più della Reggiana nella scorsa stagione: e che arma. La Storia non si fa con i se, come è noto, ma è lecito pensare che se l’infortunio non lo avesse costretto ai box a metà maggio, forse anche il cammino granata avrebbe potuto avere un esito diverso e più fausto. Sia come sia Luca Cigarini sta proseguendo il suo percorso di recupero dalla lesione al crociato e c’è la concreta speranza di poterlo rivedere in campo prima della fine dell’anno.

Cigarini, nel suo caso la domanda non è solo una formalità. Come sta?

"La riabilitazione sta andando abbastanza bene. I tempi saranno un po’ lunghi ma tutto procede secondo la tabella di marcia, anzi, pare anche meglio".

Quando tornerà in campo?

"Secondo gli addetti ai lavori siamo più avanti come recupero rispetto al previsto. Ci vuole ancora un po’ di calma, mi parlano ancora di cinque o sei mesi quindi potrei essere un rinforzo per l’inverno, un regalo sotto l’albero di Natale".

In attesa di ulteriori arrivi la conferma di buona parte del gruppo dell’anno scorso è una buona notizia per la Regia?

"E’ un bel mattone per la nuova stagione, e credo fosse la cosa giusta da fare. Sarebbe stato poco sensato cambiare tutto per avere sbagliato due partite. La base è importante, ci sono giocatori forti e un allenatore che sa fare molto bene il suo lavoro. Siamo tutti contenti e dobbiamo solo dimostrare che i due brutti scivoloni dell’annata passata sono stati solo un intoppo".

Siete riusciti a resettare quell’eliminazione?

"Non è il termine corretto, perché è bene apprendere lezioni anche dalle bastonate. Non dobbiamo eliminare niente, conservare tutto il buono che abbiamo fatto sino ai playoff, e ripensare a quello che è andato male potrà solo rafforzarci".

Fino a quando non tornerai a giocare in che modo sosterrai la squadra?

"Cercherò di stare il più vicino possibile al gruppo; poi, essendo di Reggio, mi verrà abbastanza facile per il primo periodo tornare ad essere il tifoso che grida dagli spalti".

Il ds Goretti ha detto che non cerca un sostituto di Cigarini. Un indubbio segnale di fiducia…

"In rosa ci sono diversi giocatori che possono supplire alla mia assenza. Nelle partite in cui non c’ero in realtà la squadra ne ha risentito poco, e questo è importante quando si punta a diventare un grande team e si ambisce a vincere il campionato come vogliamo fare noi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?