Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 lug 2022

Radrezza torna nella sua Padova In granata arriva Busellato?

Il diesse Goretti pronto ad accontentare Igor ma in cambio vuole il mediano dal lusinghiero passato in B

26 lug 2022
francesco pioppi
Sport

di Francesco Pioppi

Igor Radrezza al passo d’addio. Ne avremo la certezza solo quando vedremo le firme sui contratti, perché troppe volte nel recente passato il folletto mancino è sembrato sul punto di lasciare e poi - per un motivo o per l’altro - la sua storia in maglia granata è proseguita. Questa volta però dovrebbe essere quella buona: il Padova lo cerca con insistenza e lui non vede l’ora di poter dire di sì alla squadra della propria città. La Reggiana non oppone alcuna resistenza, ma vorrebbe imbastire uno scambio. Nelle settimane scorse è saltato quello che avrebbe portato alla corte di Diana il centrocampista Saber, finito al Cesena che ha fatto anche il ‘colpaccio’ Corazza, mentre nelle ultime ore ha preso quota il nome di Massimilano Busellato. Mediano ‘classico’ di grandissima qualità, classe 1993, parliamo di un giocatore dal curriculum importantissimo che - prima di accettare la proposta del Padova in Serie C - aveva sempre giocato in B dove vanta ben 290 presenze (14 gol e 6 assist) in gran parte maturate con le maglie di Cittadella (121) ma anche con Pescara (59) Ternana (37), Bari (28), Salernitana (25) e Foggia (25). La stagione con i veneti è stata pesantemente condizionata da un infortunio al bicipite femorale che gli ha fatto saltare gli ultimi tre mesi di campionato (ultima gara giocata il 27 febbraio contro la Pro Sesto) ed è forse proprio questo uno degli aspetti che il direttore sportivo Roberto Goretti sta valutando, volendo avere la garanzia che il giocatore sia integro e pronto a scendere in campo per l’inizio del campionato. Per il resto, trovata la corrispondenza economica per lo scambio, le (grandi…) qualità non si discutono e il dirigente granata, tra l’altro, aveva già cercato Massimiliano Busellato nell’estate passata quando era a Cosenza, come dichiarato dallo stesso giocatore proprio nella prima intervista rilasciata con la maglia del Padova. In questo modo la Reggiana si metterebbe già in casa un ‘alter ego’ di Luca Cigarini che potrebbe così completare la sua rieducazione senza forzare o correre il rischio di una ricaduta. La mediana granata sarebbe comunque in ottime mani e, vista la carta d’identità di Busellato (29 anni compiuti il 23 aprile) avrebbe un centrocampista su cui fare affidamento anche in futuro e in categorie superiori. Insomma, non resta che sperare che tutto vada a buon fine.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?