Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

"Una notte speciale, indimenticabile"

Cinciarini esalta la grande prova della Unahotels: "Finale meritata". La presidentessa Bartoli: "Voglio alzare al cielo la Coppa"

francesco pioppi
Sport

di Francesco Pioppi

"Una notte speciale: abbiamo lottato, giocato di squadra e conquistato con merito la finale! Un ringraziamento speciale a tutti i tifosi che hanno creato un’atmosfera davvero speciale!’. Arriva attraverso i social la prima reazione di Andrea Cinciarini, il play della Unahotels che mercoledì sera ha scritto l’ennesima pagina indelebile di una stagione memorabile eguagliando il record assoluto di assist (18) in una competizione europea. Sotto la sua foto arrivano i complimenti di tanti ex compagni di squadra da Malcom Delaney a Jeff Brooks, da Zach LeDay a Jordan Theodore, play di Venezia, a coach De Raffaele e anche di un asso del calcio femminile e della nazionale come Valentina Giacinti. Il leader della Unahotels ha ragione da vendere, perché il successo di mercoledì sera affonda le radici - oltre che in una prestazione tecnico tattica impeccabile della squadra di Caja - nell’atmosfera che i tifosi hanno saputo creare. Una magia che per mille motivi non si percepiva da anni e che ha avuto il sapore del ritorno alla normalità. ‘Vivi dice che andiamo tutti in finale!’ ha scritto Justin Johnson postando una bellissima foto che lo ritrae assieme alla moglie Keeley e alla figlioletta Vivian. Sull’argomento, la presidente Veronica Bartoli ha già le idee chiare: "Abbiamo vinto una grande partita e raggiunto un traguardo importantissimo, mettendoci cuore e carattere e adesso ce ne mancano ‘solo’ due: io voglio alzare al cielo la Coppa e lo stesso vogliono fare i ragazzi e il coach".

Raggiante anche Caja che ha forgiato un gruppo coeso e che non molla mai: "Complimenti ai ragazzi perché abbiamo avuto un impatto difensivo importante che ci ha dato fiducia anche in attacco e permesso di realizzare il miglior primo quarto della stagione. Onestamente quando eravamo in ritiro ed era uscito il primo girone con Saratov, Saragozza e Galil c’eravamo un po’ spaventati perché sembrava un raggruppamento da Champions, ma i ragazzi sono stati bravissimi e hanno raggiunto la finale e so che è una bella soddisfazione anche per la società". Il tecnico elogia poi il calore del pubblico: "Venire qui non è facile, ho sempre rispettato e giustificato il fatto che non ci fosse tanta gente perché non è agevole partire da Reggio e venire a Bologna: a volte non vengono neanche i nostri parenti diretti…". Il tecnico biancorosso non usa tanti giri di parole per inquadrare il disagio dettato dall’indisponibilità del PalaBigi. A tal proposito è da sottolineare l’iniziativa dei sindaci di Albinea, Baiso, Castellarano e Scandiano che con ‘La collina biancorossa’ hanno dato l’opportunità del trasporto gratuito a tantissimi supporter del territorio, riempiendo ben dieci pullman. Un’iniziativa che sarà ripetuta per la finale così come ci saranno ancora le navette gratuite dal centro commerciale ‘L’Ariosto’. La prevendita partirà questa mattina alle 10 sia online (Vivaticket) che allo ‘stoRE’.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?