Da sinistra Menozzi, Zanni e Barozzi
Da sinistra Menozzi, Zanni e Barozzi
Reggio Emilia, 27 giugno 2019 - Si è svolta questa mattina nella sede della Provincia di Reggio Emilia la presentazione del progetto “Pallacanestro Reggiana Academy”, una nuova iniziativa che punta ad accrescere ulteriormente la rete di contatti e collaborazioni con tutte le società del territorio reggiano e non solo, con il focus puntato sull’attività giovanile. A fare gli onori di casa il presidente della Provincia Giorgio Zanni, affiancato dai rappresentanti della Pallacanestro Reggiana, il direttore Generale Filippo Barozzi ed il responsabile del Settore Giovanile Andrea Menozzi.

“Siamo felici di ospitare la presentazione di questo ambizioso progetto che riguarda i giovani partendo da una realtà importante e rappresentativa del nostro territorio come la Pallacanestro Reggiana. Un’iniziativa che coinvolgerà tutte le realtà sportive presenti a Reggio Emilia e in provincia – queste le parole del Presidente Zanni - La passione per il basket è presente in ogni angolo della provincia di Reggio Emilia e spesso si trasforma in un veicolo utilizzato dalle amministrazioni locali per far crescere la propria comunità. Penso che i Settori Giovanili siano un motore importante per le società sportive e i risultati raggiunti da quello della Pallacanestro Reggiana sono sotto gli occhi di tutti. Siamo felici come istituzione di sostenere la filosofia alla base del progetto “Pallacanestro Reggiana Academy” che pone l’attenzione non tanto, come ci si potrebbe aspettare, sull’aspetto agonistico, ma sull’aspetto umano, sull’importanza di far crescere le persone così come il nostro lavoro è quello di far crescere una comunità”.

La parola è quindi passata al direttore generale Filippo Barozzi: “Per noi la Provincia è una sede logica e naturale per la presentazione del progetto “Pallacanestro Reggiana Academy”, avendo tra i propri valori fondanti il legame col territorio. Inoltre, come sottolineato dal presidente Zanni, l’attività dei Settori Giovanili è importante non solo a livello sportivo, ma per tutto il tessuto sociale. L’Academy è un progetto totalmente interno alla nostra società, che mira a costruire una rete nella quale Pallacanestro Reggiana farà da capofila per coinvolgere tutte le società del territorio con un interscambio produttivo e bilaterale. E’ importante fare squadra, includere, per essere più forti insieme ma mantenendo inalterate le singole identità locali: noi possiamo imparare dalle società che fanno attività di base e queste possono beneficiare dell’esperienza del nostro club. Pallacanestro Reggiana guarda anche al futuro: vogliamo coinvolgere e costruire questa rete con le società che intraprenderanno con noi questo percorso senza fini di lucro, ma esportando il nostro brand e facendo leva su valori fondamentali quali il legame col territorio, l’attività giovanile ed i principi etici e morali che da sempre ci contraddistinguono”.

“Da tempo pensavamo ad un progetto di questo genere – ha esordito così Andrea Menozzi – tra i tanti importanti punti presenti nella propria mission, vorrei sottolineare alcuni concetti: “fare rete”, anche se in campo c’è competizione, fuori dal campo proponiamo un modello collaborativo per avere uno scambio e insieme far crescere il movimento. Anche se il nostro livello di competizione ha la prospettiva di portare i ragazzi a diventare professionisti, penso che molte cose possano essere condivise con società che fanno un’attività leggermente diversa dalla nostra, con finalità più sociali e aggregative. Altro fattore da sottolineare è il “codice etico” nel quale prima di chiedere un impegno agli altri soggetti chiamati in causa, abbiamo voluto chiarire quello che è l’impegno della Pallacanestro Reggiana, uno sforzo per essere all’altezza dello standard che ci siamo posti”.