Mike e Alicia Piazza (foto Artioli)
Mike e Alicia Piazza (foto Artioli)

Reggio Emilia, 6 dicembre 2018 – L'Ac Reggiana 1919 è stata dichiarata fallita. Una decisione scontata, quella del tribunale, dopo che Mike Piazza e la moglie Alicia, proprietari della società, avevano presentato a loro v olta istanza di fallimento.
Giudice delegato è il dottor Niccolò Stanzani Maserati, curatore è stato nominato il dottor Mirco Zucca che ha due giorni di tempo per accettare o rifiutare l'incarico.
L'udienza per la verifica e l'esame dello stato passivo è stata fissata per il 14 maggio 2019: i creditori avranno tempo fino a un mese prima dell'udienza per chiedere di essere ammessi allo stato passivo.
Già ieri nel corso dell'udienza nell'ufficio del giudice Stanzani si era capito che il fallimento era solo questione di ore dopo che alle due istanze presentate a suo tempo dalla Mapei (che reclama un credito di circa 651mila euro) e d all'ex direttore commerciale Daniele Rocchi (21mila euro) si era appunto aggiunta quella dei coniugi Piazza. Con la dichiarazione di fallimento si certifica lo “stato di insolvenza” della società.
La sentenza è stata notificata ieri mattina ai creditori che hanno presentato istanza e al liquidatore della società. Ora si apre la partita del ristoro dei creditori. Di particolare importanza è il futuro del marchio Reggiana.

Niente di deciso ancora per quanto riguarda la partita Reggio Audace-Axys Zola in programma per domenica allo stadio Città del Tricolore già occupato per la gara di serie A del Sassuolo. Inutili fino a questo momento tutte le riunioni a Reggio e Roma per trovare un 'alternativa. Difficile giocare a Lentigione per via della capienza ridotta (impossibile accogliere gli oltre 3.500 abbo nati granata). Impraticabile appare anche la scelta del Mirabello per motivi di sicurezza. Oggi la decisione anche se ormai appare scontato non un posticipo a lunedì ma un rinvio. Un gran pasticcio. Eppure il problema ea noto da mesi. Mah...