Il rigore decisivo che ha qualificato la Reggiana (foto Artioli)
Il rigore decisivo che ha qualificato la Reggiana (foto Artioli)

Reggio Emilia, 30 settembre 2020 - Il passaggio della Reggiana al terzo turno di Coppa Italia è dentro al ‘cucchiaio’ con cui Radrezza segna il quinto e decisivo rigore beffando Giacomo Pozzer. Un’esecuzione magistrale che mette fine a una contesa ricca di emozioni e ribaltamenti di fronte, terminata solo oltre i tempi supplementari. Il Monopoli di Beppe Scienza si è battuto con ardore, mettendo in mostra buone trame di gioco ed elementi molto interessanti come Guiebre, Starita (autore del primo gol) e Zambataro, poi sfortunato protagonista nella roulette finale dei rigori che invece hanno sorriso a Marchi, infallibile dal dischetto (2 durante i 120’ e 1 nella sequenza decisiva).  

Leggi anche Le pagelle dei granata

Il primo brivido per la Reggiana arriva con Samele che dopo appena 5’ entra in area saltando Gatti ma calcia a lato. I granata si fanno vedere in avanti con un bel tiro di Cambiaghi che al 27’ sfugge alla retroguardia del Monopoli e viene atterrato un paio di metri fuori dall’area, da qui Voltan disegna un’ottima traiettoria punizione che costringe Pozzer agli straordinari.

All’intervallo mister Alvini sceglie comprensibilmente di mescolare le carte e dal mazzo, tra gli altri, esce l’uomo più atteso: Augustus Kargbo. A passare però è il Monopoli: discesa travolgente di Zambataro che dal fondo mette in mezzo un pallone col contagiri per Starita che anticipa Gatti e fulmina Voltolini. Dal 30’ la Reggiana alza il baricentro e diventa pericolosa, al 39’  Kargbo viene atterrato in area da Giosa e l’arbitro Rapuano assegna correttamente il penalty. Sul dischetto va Marchi che non sbaglia e così si va ai supplementari. 

Al 2’ del secondo tempo supplementare Radrezza va in contrasto su Montero, il centrocampista cerca la palla e l’intervento sembra pulito, ma per l’arbitro si tratta di calcio di rigore che lo stesso Montero trasforma. Passano appena 6’ e c’è un altro penalty per la Reggiana: il copione è identico e Marchi lo trasforma. La sequenza finale sorride alla Reggiana che il 28 ottobre ospiterà il Cosenza per il terzo turno di questa Coppa Italia. 

Il tabellino

REGGIANA-MONOPOLI 6-5 d.c.r

Reggiana (3-4-2-1): Voltolini; Gyamfi, Ajeti (13’ st Espeche), Gatti; Libutti, Varone (29’ st Radrezza), Rossi (33’ st Pezzella), Lunetta; Voltan (1’ st Marchi), Cambiaghi; Zamparo (1st Kargbo). A disp.: Cerofolini, Martinelli, Zampano, Galeotti, Lorenzani, Muratore. All.: Alvini

Monopoli (3-5-2): Pozzer; Fusco, Giosa, Mercadante; Zambataro (32’st Mazzitelli), Paolucci, Giorno (30’ st Piccinni) Arena (21’ st Tazzer), Guiebre; Samele (30’ st Montero), Starita (21’ st Santoro). A disp.: Oliveto, Iurino, Di Benedetto, Sales, Cascella, Nina. All.: Scienza

Arbitro: Rapuano di Rimini (Bresmes-Cecconi, IV uomo Arace)

Reti: Starita (M) al 15’ st, Marchi su rigore al 41’ st, Montero al 2’ s.t.s, Marchi su rigore all’8’ s.t.s

Sequenza rigori: Mercadante gol, Espeche gol, Santoro gol, Gyamfi gol, Montero gol, Marchi gol, Zambataro alto, Pezzella palo, Paolucci parato, Radrezza gol. 

Note: spettatori paganti 186, incasso 3,326 euro. Ammoniti Ajeti, Fusco, Paolucci, Zambataro, Gatti, Cambiaghi.

Espuslo il preparatore atletico della Reggiana Valentini. 

Angoli: 14-5. Recupero: 0’ e 4’.