Un attacco di Giacomo Bellei, 32 anni, opposto della Conad Reggio Emilia
Un attacco di Giacomo Bellei, 32 anni, opposto della Conad Reggio Emilia

Reggio Emilia, 13 gennaio 2021 - Al termine di una battaglia durata oltre 2 ore e mezza, con 5 set ricchi di emozioni e di capovolgimenti di fronte, la Conad Reggio Emilia supera nel recupero valido per la terza giornata della Serie A2 di volley la quotata Taranto, seconda forza del torneo. Un risultato che premia il carattere degli uomini di Mastrangelo, autori di una prova straordinaria e sempre lucida, nonostante l’indiscutibile valore degli avversari, che ora riceveranno in terra pugliese Ippolito e compagni, nella sfida in programma domenica prossima.

Il primo set è appannaggio locale grazie a Loglisci e Maiocchi, schierati nel ruolo di schiacciatori al posto di Ristic ed Ippolito, felice intuizione del loro allenatore: dal 22-16 Taranto risale fino al 23-21, per poi arrendersi all’uno-due firmato Mattei-Maiocchi. Il secondo set è infinito: Taranto ha 7 set point consecutivi, tutti annullati; la Conad poi ne ha 2, ma non riesce a concretizzarli e finisce ko con il punteggio di 35-33. Una mazzata che sarebbe difficile da digerire, ma che non ferma il sestetto cittadino: Bellei si carica sulle spalle i compagni e firma il break decisivo nel terzo parziale, che termina 25-19, mentre nel quarto è Taranto a partire al meglio (0-4) e ad impattare le sorti del match sul 2-2.

Le cose sembrano complicarsi per la Conad: il libero Morgese alza bandiera bianca e viene rilevato, in un ruolo non suo, da capitan Ippolito. Nelle difficoltà, Reggio sembra esaltarsi: mette il naso avanti per ben due volte sul +3 e sembra poter chiudere il match, trovando però in Padura Diaz e compagni dei rivali decisi a non mollare la presa. Sul 13-12 un muro di Mattei regala il match point, prontamente trasformato da Mattei.



Il tabellino

CONAD REGGIO EMILIA-PRISMA TARANTO 3-2
(25-23, 33-35, 25-19, 18-25 15-13)
Conad Reggio Emilia: Pinelli 2, Bellei 20, Loglisci 22, Scopelliti 9, Maiocchi 22, Mattei 9, Morgese (L); Catellani ne, Sesto ne, Ristic, Ippolito, Suraci, Partesotti (L). All. Mastrangelo.
Prisma Taranto: Fiore 15, Coscione, Alletti 12, Padura Diaz 20, Gironi 14, Di Martino 13, Goi (L); Cottarelli 5, Presta ne, Persoglia ne, Hoffer, Cascio ne. All. Di Pinto.
Arbitri: Armandola e Usai.
Note: durata parziali 26’, 45’, 24’, 25’, 18’; muri 18-18, aces 7-7.