L'edizione dell'anno scorso, quest'anno le iscrizioni si sono chiuse in anticipo
L'edizione dell'anno scorso, quest'anno le iscrizioni si sono chiuse in anticipo

Rimini, 22 marzo 2019 - Ha chiuso le iscrizioni con oltre una settimana di anticipo e punta a essere ricordata come l’edizione dei record: la Rimini Marathon, l’importante appuntamento sportivo di sabato 30 e domenica 31 marzo, si presenta ai blocchi di partenza con tante novità rispetto alle cinque edizioni precedenti.

La prima novità riguarda il percorso seguito dalla gara “regina” - la 42 km - che si correrà domenica 31 marzo, dalle 9,30 in poi. Dopo essere partiti, come di consueto, dall’Arco d’Augusto, i maratoneti vireranno verso il mare, percorrendo viale Principe Amedeo e attraversando l’intero litorale. Con un occhio agli stabilimenti balneari e un altro agli alberghi che vanno risvegliandosi dal letargo invernale, i podisti raggiungeranno prima Riccione e poi Misano Adriatico. Rientreranno a Rimini dal lungomare e, giunti in città, si inoltreranno tra i vicoli del pittoresco Borgo San Giuliano. Con le ultime forze percorreranno Corso d’Augusto e taglieranno l’ambito traguardo sotto l’Arco.

Le medaglie dell'edizione 2019

Ad attendere tutti i finisher una medaglia che, a Rimini, non poteva non ricordare il mare e la leggerezza delle vacanze estive. La forma, infatti, è quella di un salvagente: grande e di colore rosso per i concorrenti che portano a termine la 42 km; più piccola e di colore bianco per i finisher che si cimentano nella più breve distanza dei 16 km. Sì, perché podisti e amatoriali hanno a disposizione una vasta scelta di percorsi da seguire, in base al proprio livello di allenamento: oltre alla gara “regina”, si può optare per la SCM Tenmiles (16 km, con partenza dall’Arco d’Augusto alle 9:30 di domenica 31) e per la SGR Family Run (8 km, con partenza dall’Arco d’Augusto alle 9:45 di domenica 31).

Nel pomeriggio di sabato 30, invece, i più piccoli (dai 6 agli 11 anni) potranno partecipare alla Mila Kids Run, la gara non competitiva da 2,5 km dedicata alla memoria di Mila, la tredicenne riminese morta lo scorso novembre per una grave malattia (partenza sabato alle ore 16:00 dall’Arco d’Augusto).

Ce n’è per tutti i gusti, dunque: non a caso, i numeri dei partecipanti previsti sono da capogiro. Hanno già effettuato l’iscrizione alla gara regina 2.000 atleti, mentre 1.600 hanno optato per la meno impegnativa Ten miles: un record che ha sorpreso gli stessi organizzatori, costringendoli a sospendere anzitempo le iscrizioni. L'anno scorso furono 8mila i partecipanti (foto). Naturalmente, un tasso di presenze così alto si tradurrà necessariamente in un inevitabile disagio per chi aspirasse a utilizzare la propria auto nella giornata di domenica 31 marzo. 

MARATONA_30761918_185527

I tre Comuni di Rimini, Riccione e Misano aderiranno alle “domeniche senza auto” per garantire la sicurezza dei podisti. A Rimini è previsto il blocco totale del traffico in tutte le strade comprese tra il porto (la cosiddetta “zona a mare della ferrovia”) e Viale Cavalieri di Vittorio Veneto, dalle 9 alle 11:30 di domenica. Non solo: il blocco interesserà l’intero lungomare riminese (dal bagno 0 al 100) dalle 9 alle 16 di domenica. Nelle altre cittadine (Riccione e Misano) si osserverà una chiusura parziale in base agli orari di percorrenza dei maratoneti. L’invito, dunque, è lasciare a casa l’auto e provare a godersi una domenica alternativa, magari partecipando, con la propria famiglia, a uno dei percorsi amatoriali, accessibili a tutti. 

Un’altra novità sarà, appunto, un impegno ancora più forte per l’ambiente: grazie alla collaborazione con Hera e con alcune aziende del settore (Ecozema, Mater Bi e Sisifo), si potranno eliminare oltre ventimila bottiglie di plastica e saranno messe a punto diverse attività per ridurre la quantità di rifiuti prodotti durante l’intera manifestazione. Inoltre, il materiale disponibile ai ristori sarà interamente biodegradabile. 

Non è nuovo, invece, l'ampio spazio dato alle iniziative di solidarietà: per il sesto anno consecutivo, la maratona di Rimini ospiterà il raduno nazionale degli Spingitori di Carrozzine, un appuntamento in cui tanti entusiasti spingitori riminesi sono coinvolti in prima linea. È previsto inoltre il sostegno ad alcune onlus locali: tra le altre, Rimini for Mutoko, SGR Solidale e Punto Rosa. Attesi, infine, tre rappresentanti della Nazionale Italiana Trapiantati.

L’appuntamento, dunque, è per il prossimo weekend al Marathon Village, allestito, come da tradizione, nei pressi dell’Arco d’Augusto. Al suo interno, oltre a numerosi servizi a supporto di partecipanti e visitatori, stand gastronomici, animazione e un baby parking (quest’ultimo previsto nella giornata di domenica, dalle 8 alle 16).