Rimini, 20 gennaio 2019 - Nel giorno di apertura del Sigep la guest star è stata certamente lui, almeno a giudicare dal numero di ragazzini e ragazzine (e mamme) che assistevano, adoranti, al suo showcooking presso lo stand del Gruppo Eurovo. Ha surclassato colleghi del calibro di Alessandro Borghese ed Ernst Knam, contemporaneamente impegnati in altri showcooking, l’affascinante pasticcere 33enne Damiano Carrara (VIDEO), assurto alla celebrità come giudice di Bake Off Italia.

Originario di Lucca, dove faceva il metalmeccanico, Carrara è volato prima a Dublino e poi a Los Angeles per realizzare il sogno di aprire un locale: un sogno avverato, con successo decisamente superiore alle aspettative. In California, infatti, Carrara ha vinto un talent show (Food Network Star) e da lì è cominciata la sua irresistibile ascesa: tornato in Italia, Carrara è giudice di tre programmi televisivi (Bake Off Italia, Junior Bake Off e Cake Star: Pasticcerie in sfida) e ha raccontato la sua storia di tenacia e riscatto in un libro, Nella vita tutto è possibile (Harper Collins).

Ecco i 10 gusti di gelati più curiosi e trendy FOTO

Oggi Carrara si divide tra Italia e California e racconta le sue imprese sui social, dove è seguitissimo: il suo profilo Instagram conta circa 570mila follower. Molto amato soprattutto da bambini e bambine, Carrara ha dichiarato di essere felice dell’apprezzamento dei più piccoli, per la sincerità e genuinità che li contraddistingue. Entusiasta dell’accoglienza ricevuta al Sigep, Carrara ha parlato di accoglienza fantastica e, dopo aver preparato due torte “belline belline”(la sua parola d’ordine, oggi inflazionato hashtag sui social), si è fermato a salutare e a scattare selfie con le fan accorse in massa all’evento.

E' entrato quindi nel vivo il grande salone di Rimini dedicato a gelateria, pasticceria e panificazione artigianali (FOTO). Per la fiera questa è un’edizione speciale: il Sigep festeggia i suoi primi quarant’anni. Un’edizione in cui vuole battere tutti i record, anche di pubblico. La giornata inaugurale è partita subito forte: si stima che siano stati quasi 50mila ieri i visitatori per la manifestazione alla Fiera di Rimini, che proseguirà fino al 23 gennaio.

Tante le curiosità e le golosità esposte, qui, infatti, si delineano le tendenze per i prossimi anni. Il campo della gelateria riserva sempre molte sorprese. Come il gusto inedito presentato dal maestro gelatiere di Cesena Roberto Leoni: il gelato al passatello romagnolo e caffiero, un formaggio Dop che matura nelle fosse, proprio come il più celebre formaggio di fossa romagnolo.

Un accostamento che sa emozionare soprattutto chi è nato e cresciuto da queste parti e associa i passatelli all’aria di casa e alle pigre domeniche d’inverno in famiglia. Gli ingredienti, come sottolinea lo stesso Leoni (VIDEO) sono tutti a chilometro zero. Le Gelaterie Leoni aderiscono infatti a un progetto elaborato da Coldiretti per garantire che frutta, vino, miele e farine utilizzati nei laboratori siano realmente del territorio e siano coltivati secondo rigorosi principi di etica e sostenibilità.