Tonino Guerra
Tonino Guerra

Santarcangelo (Rimini), 21 marzo 2020  - Otto anni fa Santarcangelo perdeva la sua ‘voce’. Era il 21 marzo del 2012 quando nella casa di Tonino Guerra affacciata sulla sua amata piazza Ganganelli entrava il silenzio. Oggi, per ricordare il maestro nell’anniversario della morte, è stato riproposto un altro prezioso documentario su Tonino, «Frammenti di un viaggio luminoso».

Nei giorni scorsi invece Fabio De Luigi, Marina Massironi e tanti altri si erano cimentati in un tributo 'virtuale' al maestro, leggendo sue poesie e narrando aneddoti e ricordi. Il tributo a Guerra andrà avanti così, sui social e sul web, fino a quando non sarà terminata l’emergenza. Tutto questo in attesa degli eventi e degli ospiti che parteciperanno alle celebrazione del centenario del poeta.

Anche Santarcangelo nel frattempo dà il via a un fitto programma di cultura… a distanza. Spettacoli in video, musica, conferenze, incontri, consigli di lettura e curiosità: sono alcune delle proposte di biblioteca, museo e Focus (la Fondazione culture Santarcangelo) che partiranno da lunedì sui vari canali social. Si potranno rivedere così gli spettacoli e gli interventi di Samuele Bersani, Lella Costa, Tullio De Mauro e Pupi Avati e tanti altri, e contributi video sul Festival del teatro che quest’anno compie 50 anni.