Il primo tuffo sul M280
Il primo tuffo sul M280

Riccione, 19 giugno 2021 - Un tuffo lungo 280 secondi di pura adrenalina. Si chiama M280 (foto), e il numero non solo identifica i secondi di durata della nuova attrazione di Aquafan, ma anche la sua lunghezza. Con 280 metri il nuovo maxi scivolo racchiude l’essenza del parco acquatico riccionese mettendo assieme il meglio di alcune delle sue attrazioni storiche: l’Extreme, il Black Hole, lo Speedriul e il Fiume freddo.

Si parte da un’altezza di venti metri. Un po’ come buttarsi nel divertimento da un palazzo di 7 piani. Dopo il freddo che ha fatto cadere la pandemia sul settore turistico, il Gruppo Costa Edutainment riparte in grande con un’attrazione costata 2,5 milioni di euro. “Lo vediamo come un simbolo di rinascita, per le nuove generazioni”, sottolinea Patrizia Leardini direttore dei Parchi costa Romagna e amministratore delegato di Aquafan. L'attesa è tanta come i ragazzini in fila per il primo tuffo.

“L'imprenditore fa impresa – aggiunge Bebbe Costa, presidente Costa Edutainment -, cioè affronta dei rischi per costruire qualcosa. Più sono grandi i rischi, più occorre coraggio. Nel nostro caso, abbiamo affrontato un nemico enorme e ne siamo usciti con un risultato straordinario”. Il giorno dell’inaugurazione è diventato un evento da vivere dal mattino al tardo pomeriggio. Ospiti quattro concorrenti delle passate edizioni del programma di Mtv ‘Ex on the Beach’. C’erano Klea Marku, Fabiana Barra, Renato Biancardi e Sasha Donatelli.

“Aquafan è un pezzo di storia di Riccione – riflette il sindaco Renata Tosi -, è un presente in continua evoluzione e, fa parte in un certo senso, del suo futuro. Perché senza Aquafan, Riccione non sarebbe la località balneare che ha catapultato nel divertimento, nell’allegria e nella spensieratezza, milioni di vacanzieri italiani e stranieri”. Non rimane che lanciarsi dopo avere scalato l’M280.