(DIRE) Rimini, 29 lug. - Il governo vigili affinche' nell'assegnazione della concessione dell'aeroporto "Fellini" vi siano tutte le garanzie di legalita' necessarie alla sua corretta gestione. E' cio' che chiede l'interrogazione al ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, e a quello dell'Economia e finanze, Pier Carlo Padoan, depositata questa mattina dai deputati Pd riminesi Emma Petitti e Tiziano Arlotti. Nel testo si ripercorrono le recenti vicende dell'aeroporto di Rimini, dal deposito della sentenza di fallimento nel novembre dello scorso anno all'apertura delle buste con le offerte per il bando di gestione emesso da Enac. "Anche alla luce delle ultime notizie di stampa- ricordano Arlotti e Petitti con riferimento a quanto uscito sui media sia nazionali sia locali- riguardanti alcuni dei concorrenti al bando si conferma, come avevamo gia' osservato, la delicatezza della alla scelta del soggetto gestore a cui sara' affidata la concessione dell'aeroporto". I due parlamentari vogliono percio' "la massima trasparenza, sia morale sia sull'origine dei capitali di chi concorre alla gestione, e che i ministeri mettano in campo le adeguate iniziative, nel dovuto rispetto per le prerogative di autonomia proprie di Enac, a tutela delle garanzie di legalita' necessarie alla corretta gestione dell'aeroporto di Rimini-San Marino".     In questo senso, segnalano Arlotti e Petitti, "occorre, inoltre, trovare un equilibrio, nella massima trasparenza reciproca, anche con le funzioni e lo spazio conferite dallo Stato Italiano alla Repubblica di San Marino all'interno del medesimo sedime aeroportuale: non possiamo infatti mettere a rischio il 'Fellini" e con esso un'area attrattiva e complessa come quella riminese, per la cui economia e per il cui comparto turistico l'aeroporto e' un'infrastruttura strategica".   (Lud/ Dire) 14:30 29-07-1
(DIRE) Rimini, 29 lug. - Il governo vigili affinche' nell'assegnazione della concessione dell'aeroporto "Fellini" vi siano tutte le garanzie di legalita' necessarie alla sua corretta gestione. E' cio' che chiede l'interrogazione al ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, e a quello dell'Economia e finanze, Pier Carlo Padoan, depositata questa mattina dai deputati Pd riminesi Emma Petitti e Tiziano Arlotti. Nel testo si ripercorrono le recenti vicende dell'aeroporto di Rimini, dal deposito della sentenza di fallimento nel novembre dello scorso anno all'apertura delle buste con le offerte per il bando di gestione emesso da Enac. "Anche alla luce delle ultime notizie di stampa- ricordano Arlotti e Petitti con riferimento a quanto uscito sui media sia nazionali sia locali- riguardanti alcuni dei concorrenti al bando si conferma, come avevamo gia' osservato, la delicatezza della alla scelta del soggetto gestore a cui sara' affidata la concessione dell'aeroporto". I due parlamentari vogliono percio' "la massima trasparenza, sia morale sia sull'origine dei capitali di chi concorre alla gestione, e che i ministeri mettano in campo le adeguate iniziative, nel dovuto rispetto per le prerogative di autonomia proprie di Enac, a tutela delle garanzie di legalita' necessarie alla corretta gestione dell'aeroporto di Rimini-San Marino". In questo senso, segnalano Arlotti e Petitti, "occorre, inoltre, trovare un equilibrio, nella massima trasparenza reciproca, anche con le funzioni e lo spazio conferite dallo Stato Italiano alla Repubblica di San Marino all'interno del medesimo sedime aeroportuale: non possiamo infatti mettere a rischio il 'Fellini" e con esso un'area attrattiva e complessa come quella riminese, per la cui economia e per il cui comparto turistico l'aeroporto e' un'infrastruttura strategica". (Lud/ Dire) 14:30 29-07-1

Rimini, 13 novembre 2014 - AIRiminum 2014 e' assegnataria definitiva della concessione di gestione totale dell'aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino. La societa' "intende profondere il massimo impegno per il perseguimento di quegli obiettivi ambiziosi che si merita il territorio", "esprimere la propria soddisfazione per il riconoscimento ottenuto e ringraziare l'Enac, verso cui si assume l'impegno e la responsabilita' di dare esecuzione ai programmi presentati nell'interesse comune del rilancio dell'Aeroporto Federico Fellini".

In una nota AIRiminum 2014 si dice "consapevole che la sfida che la attende sara' impegnativa e al tempo stesso esaltante. Gli obiettivi della Societa' si realizzeranno certo anche grazie al contributo che in primis le forze locali offriranno per la realizzazione del piano industriale e certo, quale risorsa strategica, alle notevoli competenze professionali espresse dal personale di qualita' gia' impiegato nelle precedenti gestioni".