Ospedale Infermi di Rimini (Foto Petrangeli)
Ospedale Infermi di Rimini (Foto Petrangeli)

Rimini, 23 maggio 2020 - Ha seminato il panico al Pronto soccorso dell'ospedale Infermi di Rimini, importunato per un'intera giornata il personale sanitario e poi aggredito due guardie giurate, spaccando il naso a una di loro.

Cosiì uno spagnolo di 32 anni, la scorsa notte è stato arrestato dalla Polizia, accusato di lesioni aggravate, violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e stamattina, dopo il processo per direttissima, è stato portato in carcere.

La vicenda è accaduta appunto la scorsa notte, quando alcuni equipaggi della Polizia sono intervenuti al Pronto soccorso dopo diverse chiamate che segnalavano un uomo di origini spagnole, di 32 anni, che stava aggredendo le due guardie giurate in servizio. I poliziotti, quando sono arrivati, ne hanno trovata una a terra, "sanguinante dal naso e dalla bocca" mentre l'altra "tentava a fatica di contenere le ire dell'uomo, che stava seminando il panico nell'area triage davanti ai pazienti e al personale medico".

I poliziotti sono poi riusciti a immobilizzare il 32enne, che si è scagliato anche contro di loro. I vigilantes sono stati curati, il piu' grave ha subiito la frattura delle ossa nasali e un trauma cranico, guaribili in 45 giorni mentre il collega ha subito una contusione al braccio destro con una diagnosi di 21 giorni.

Dalla ricostruzione dei fatti è merso che lo spagnolo aveva per tutto il giorno importunato il personale sanitario del Pronto Soccorso, tanto che altre due volte la Polizia era dovuta intervenire facendolo allontanare. In tutto questo "numerosi operatori sanitari sono ricorsi a cure mediche lamentando stati di shock emotivo".