Agricoltura, energia e clima. Regione in missione a Bruxelles

La delegazione dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, guidata dalla presidente Emma Petitti, ha concluso una missione a Bruxelles per discutere di Next Generation EU e programmazione europea, approfondendo le priorità regionali e promuovendo la collaborazione istituzionale per affrontare le sfide attuali.

Agricoltura, energia e clima. Regione in missione a Bruxelles

Agricoltura, energia e clima. Regione in missione a Bruxelles

La delegazione dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, guidata dalla presidente Emma Petitti ha concluso una missione di due giorni a Bruxelles che si è svolta dal 4 al 6 marzo con incontri a metà del percorso di Next Generation EU e nel pieno della programmazione europea 2021-2027, sui temi Pnrr italiano, politica di coesione, politica agricola comune, sfide energetiche e climatiche che stati al centro degli scambi con i rappresentanti delle Istituzioni europee e italiane a Bruxelles. I consiglieri si sono confrontati con alcuni degli interlocutori chiave della Regione a Bruxelles nell’ambito di un programma di incontri promosso dall’Assemblea legislativa, con il supporto della Delegazione presso l’Ue della Regione Emilia-Romagna. Duplice l’obiettivo: da un lato, approfondire le priorità dell’agenda politica europea di maggiore rilevanza per il territorio, dall’altro, presentare e promuovere il lavoro svolto in Emilia-Romagna per cogliere le opportunità europee. Il contesto in cui si è inserita la missione istituzionale, a pochi mesi dalle elezioni europee, è quello di un’Ue che si appresta a chiudere una legislatura caratterizzata dalla necessità di far fronte a sfide senza precedenti, fra cui Brexit, pandemia, guerra in Ucraina e poi in Medioriente, crisi climatica ed energetica. "La collaborazione fra istituzioni locali, regionali, nazionali ed europee - ha sottolineato la presidente Emma Petitti - è la chiave per vincere le nuove sfide e costruire un futuro in cui la transizione ecologica e la trasformazione digitale siano il volano per una ripresa economica inclusiva, che garantisca lavoro di qualità e coesione sociale".