Alluvione e gravi danni "Missione Francoforte"

Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini: "Andremo in Germania per spiegare ai turisti tedeschi che qui in Romagna è più bello di prima".

Alluvione e gravi danni  "Missione Francoforte"

Alluvione e gravi danni "Missione Francoforte"

La riviera di Rimini si è salvata dall’alluvione, ma non dai ’danni collaterali’ della stessa, a partire dalle fake news di certa stampa estera. La prova sono le disdette a pioggia dalla Germania e il complicato avvio della stagione turistica. Ma la Regione non se ne starà a guardare. Lo ha assicurato il presidente dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, intervenuto ieri a Rimini per la presentazione dei sette progetti dell’Agenda trasformativa urbana (pagina a fianco). "Abbiamo già chiesto al Governo che i Comuni della costa entrino dentro il perimetro dei Comuni colpiti – ha detto, rispondendo a una domanda, il governatore –. Faremo il possibile. Ci servirà tempo per capire i danni indiretti. Che possono essere quelli causati a un’azienda non colpita, ma ad esempio isolata per le frane in strade che la collegano. E quelli causati al turismo, settore per il quale abbiamo chiesto, come Regione, al Ministero di fare interventi per moratorie e sospensioni". Bonaccini ha ricordato che i danni diretti quantificati, segnalati dalla Regione al Governo, ammontano a 8,8 miliardi di euro. "A questi vanno aggiunti i danni indiretti. Qui sulla costa Riminese per fortuna non ci sono stati danni ingenti come altrove, nel Ravennate, nel Forlivese e nel Cesenate, e negli Appennini. Ma si è dovuto combattere con fake provenienti dall’Europa che presentavano Rimini alluvionata". "Per questo – ha aggiunto Bonaccini – l’11 luglio come Regione Emilia Romaga saremo con Enit (Ente nazionale italiano turismo,ndr) e Ambasciata italia in Germania a Francoforte, cuore economico tedesco, per tenere una conferenza stampa nella quale diremo ai tedeschi che qui è più bello di prima, e possono ritornare quando vogliono". Bonaccini ha aggiunto che considera "Rimini tra le più belle città italiane, tiene insieme turismo, storia, cultura, fatto non banale". Il presidente della Regione ha ribadito un concetto a lui caro: "Al Governo ho detto di recente che ogni euro dato all’Emilia Romagna torna con gli interessi. I 12 miliardi di euro che ci hanno stanziato da Roma per il terremoto del 2012 sono tornati indietro con gli interessi. E’ il Governo che ha detto che per l’alluvione rimborserà tutti i danni. I romagnoli si sono disperati e hanno pianto, ma il giorno dopo hanno preso i badili e sono tornati a sorridere. E’ la vostra forza".

Mario Gradara