"Alluvione: silenzio dopo 166 emendamenti"

L’onorevole Gnassi torna ad attaccare il governo

"Sul Decreto legge maltempo da noi sono arrivate proposte, dal governo solo ritardi. Abbiamo presentato 166 emendamenti". Continua a battersi l’onorevol Andrea Gnassi, coordinatore per l’alluvione del Partito democratico, intervenuto nuovamente per chiedere interventi immediati e concreti. "Abbiamo presentato 166 emendamenti al decreto sull’alluvione. Proposte basate sul confronto che abbiamo avuto in queste settimane con la popolazione colpita, con le aziende, con gli enti locali. Si tratta di norme puntuali che possono dare sostanza al provvedimento per l’emergenza alluvione dopo i molti ritardi, colpevoli e non spiegabili, del governo. La preoccupazione e i disagi aumentano di giorno in giorno per la gente colpita, perché sia sull’emergenza da affrontare, sia per avviare l’urgente ricostruzione, finora, oltre a ritardi e uscite imbarazzanti, non abbiamo visto nulla. Niente sul commissario, niente per la struttura commissariale". In conclusione: "E’ ora che la presidente Meloni svolga il suo ruolo di guida del governo: accogliere le nostre concrete proposte sarebbe un primo positivo segnale".