CronacaAppennino Rimini, sepolti dalla neve in Valmarecchia: famiglie isolate e migliaia al buio
np_user_4025247_000000
RITA CELLI e MANUEL SPADAZZI
Cronaca

Appennino Rimini, sepolti dalla neve in Valmarecchia: famiglie isolate e migliaia al buio

Due metri nelle zone più elevate, scuole chiuse in otto Comuni. Anziani soccorsi nelle case. "Situazione drammatica, più aiuti"

Rimini, 24 gennaio 2023 –  Migliaia di famiglie al buio. Anziani isolati a casa, soccorsi dalle forze dell’ordine e dai volontari. Molte aziende chiuse, inclusa la Berloni, a causa della situazione delle strade e dalla mancanza di energia elettrica.

I soccorsi in Valmarecchia
I soccorsi in Valmarecchia

Mentre la Riviera si lecca le ferite per i danni provocati da vento e pioggia, nei Comuni dell’alta Valmarecchia torna l’incubo del ’nevone’.

A undici anni dal terribile inverno del 2012, con famiglie rimaste isolate per giorni e aziende distrutte, l’alta Valmarecchia si ritrova di nuovo sepolta dalla neve, che ieri aveva già superato 80 centimetri a Novafeltria, San Leo, Talamello e Sassofeltrio.

Approfondisci:

Rimini, due metri di neve in Appennino. Scomparsa una donna, si tenta di salvare i suoi 50 cani e gatti

Rimini, due metri di neve in Appennino. Scomparsa una donna, si tenta di salvare i suoi 50 cani e gatti

Oltre un metro e mezzo nelle zone più alte di Pennabilli, Sant’Agata Feltria, Montecopiolo, Maiolo e a Casteldelci si è arrivati a quasi due metri. E l’allerta meteo prosegue anche oggi.

Migliaia le famiglie senza luce. I maggiori disagi a Sant’Agata Feltria, Pennabilli, Montecopiolo, Sassofeltrio e Casteldelci.

La caduta di rami e alberi, incluse anche alcune querce centenarie, ha colpito tanti tralicci e antenne. Alcune frazioni sono rimaste isolate e al buio per 24 ore, molti telefonini non funzionavano.

Problemi anche nei distributori di benzina, per i blackout, lasciando a secco chi doveva fare il pieno.

"La situazione è drammatica, e i mezzi e gli uomini fin qui inviati non bastano", attaccano i sindaci dopo il vertice di ieri col prefetto. Tanti gli anziani bloccati in casa, raggiunti da forze dell’ordine e volontari, che hanno consegnato medicinali e cibo. A Sant’Agata Feltria una famiglia di nove persone è stata trasferita nel convento dei frati. Anche oggi scuole chiuse in tutti i Comuni dell’alta Valmarecchia, mentre riaprono a Sassofeltrio.

"Siamo stremati, servono turbine e più uomini", l’appello del sindaco di Sant’Agata, Goffredo Polidori.

A San Marino, dove sono caduti 60 centimetri, scuole riaperte da oggi.