Contestata la riduzione da 110 a 70 orari del limite sulla Ss 16 per l'asfalto malconcio
Contestata la riduzione da 110 a 70 orari del limite sulla Ss 16 per l'asfalto malconcio

Bellaria Igea Marina (Rimini), 12 gennaio 2020 - Statale 16 a 70 orari per l’asfalto malmesso nel tratto di Bellaria Igea Marina. Continuano a fioccare multe, e proteste per "la trappola dell’autovelox". "Il 24 dicembre – attacca Carlo Fattore – ho ricevuto una contravvenzione per eccesso di velocità, infrazione commessa l’1 settembre. Io ho notato solo il cartello con limite dei 90 orari! Io sono transitato a 76. Ma resto di stucco nell’apprendere dal Comune di Bellaria che il limite è stato abbassato e lo è tuttora, dal 16 luglio scorso, per ripristino della pavimentazione nei 5 km soltanto dove, fatalità, c’è la postazione fissa".

Fattori rivolge alcune domande al sindaco: "Come mai per ripristinare 5 km di strada sono necessari ben 5 mesi (in realtà a oggi la superstrada non è ancora stata sistemata, ndr)? Non è che provvedimenti fatti in questo modo, più che per la sicurezza degli utenti della strada, vengono presi per assicurarsi da parte del Comune un maggior gettito? Non sarebbe più corretto da parte dell’ amministrazione disattivare l’autovelox, visto che a causa del ripristino della pavimentazione l’utente subisce già un disagio?" "E’ una trappola", sintetizza un automobilista. "A fine dicembre mi è arrivata la multa di 70 euro – sbotta Gianluca Fratini – sinceramente non mi ero accorto della modifica nel limite. Quella è una superstrada, l’asfalto sembrava abbastanza a posto. E poi ho un’Opel Agila, non una Ferrari".

Il limite ridotto è rimasto ai 70 nonostante a novembre Anas abbia fatto lavori di riasfaltatura del manto stradale. Ma Anas considera l’intervento provvisorio, e per questo - tra le proteste - ha mantenuto il limite a 70 orari. Più volte il sindaco Filippo Giorgetti ha cercato di rassicurare gli automobilisti: "I cittadini devono stare tranquilli, conosciamo le difficoltà e non teniamo sempre acceso il velox. Seguiamo determinate fasce orarie". La riduzione del limite è scattato lo scorso luglio, quando, a causa dell’asfalto ammalorato, Anas ha deciso di abbassarlo, portandoli dai 110 ordinari a soli 70 orari. Generando proteste e malumori di tanti conducenti, colpiti a sorpresa dalle pesanti sanzioni grazie ai due autovelox del Comune (con punti tolti dalla patente). Basta un momento di distrazione e l’abitudine a superare i 70 prende il sopravvento. "Anas ci ha annunciato i lavori definitivi per la primavera", dicono dal Comune. Cui da tempo abbiamo chiesto quante sanzioni sono state fatte dai velox da luglio a oggi.