Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

"Bilancio in rosso per i primi cento giorni Ecco le promesse non mantenute da Jamil"

"Roboanti gli interventi annunciati dal sindaco nel bilancio dei suoi primi cento giorni di mandato. Peccato non corrispondano alla realtà dei fatti. Perché sono tanti gli impegni non rispettati".

L’ex vice sindaca Gloria Lisi e Stefano Murano Brunori (lista Lisi) non fanno sconti a Jamil Sadegholvaad e alla giunta. "Sadegholvaad in agosto, in campagna elettorale, aveva dichiarato se eletto durante i primi cento giorni da sindaco avrebbe portato in consiglio comunale sette delibere – attaccano i due consiglieri della lista Lisi – I numeri ci parlano di un’attività di consiglio e in commissione blande. Se non vi fossero stati i consigli tematici, non avremmo quasi avuto argomenti da trattare. Le commissioni non vengono convocate, e gli assessori sfuggono al confronto sui temi cari alla città".

Nell’elenco degli interventi promessi e non pervenuti Lisi e Brunori indicano tra l’altro il nuovo piano casa, il nuovo regolamento comunale per i ripetitori e le antenne, e l’atto d’indirizzo per i parcheggi e la sosta. "Abbiamo schematicamente sintetizzato – concludono ironicamente i consiglieri – i roboanti risultati ottenuti dal sindaco. Noi siamo qui anche per onore e rispetto della verità, quella che poi fa male quando le evidenze dei fatti dimostrano che tante promesse poi non vengono portate a compimento".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?