Boom Ecomondo . Hotel e padiglioni fanno il pienone: "Edizione da record"

Parte martedì la rassegna dedicata alla transizione ecologica. Nella prima giornata interverrà il ministro Pichetto Fratin. Più di 300 i buyer che arriveranno a Rimini da tutto il pianeta.

Boom Ecomondo . Hotel e padiglioni fanno il pienone: "Edizione da record"

Boom Ecomondo . Hotel e padiglioni fanno il pienone: "Edizione da record"

C’è il pienone. In fiera e fuori dai padiglioni. Negli alberghi. Perché la prossima edizione di Ecomondo si annuncia da record. La fiera ospiterà da martedì a venerdì della prossima settimana la rassegna dedicata alla transizione ecologica. Si tratta di uno degli eventi di punta di Italian Exhibition Group. Si parlerà di bioeconomia circolare, recupero e valorizzazione della materia prima-seconda, ciclo integrato delle acque e blue economy, valorizzazione dei rifiuti come risorsa. Ci sarà – come l’anno scorso – il ministro dell’Ambiente Gilberto Pichetto Fratin che interverrà al termine della sessione plenaria di apertura degli Stati generali della Green Economy (‘L’Economia di domani: una green economy decarbonizzata, circolare e rigenerativa’). Non solo: il ministro sarà anche all’evento ’La banca dati di Anci-Conai sulla raccolta differenziata ed il riciclo: presentazione XII Rapporto 2022 e prima analisi XIII Rapporto 2023’.

Un’edizione dai grandi numeri, si diceva. Le prenotazioni negli alberghi lasciano ben sperare. Nei padiglioni saranno presenti più di 1.500 brand espositori (+10% rispetto al 2022) disposti sugli oltre 150mila i metri quadrati lordi di esposizione. Più di 300 i buyer confermati, che provengono da Europa, Nord Africa, Africa subsahariana, America latina, Est Europa, Canada, Stati Uniti e India. A Rimini, inoltre, saranno presenti circa 280 delegati in rappresentanza di associazioni industriali, enti governativi, camere di commercio, rappresentanti istituzionali provenienti da Nord Africa, Africa subsahariana, America latina, Europa ed Est Europa. Saranno 230 gli eventi nelle quattro giornate di manifestazione, 75 dei quali dal taglio scientifico, economico, tecnico e di scenario con la regia del comitato tecnico scientifico, presieduto dal professor Fabio Fava. Sei le macroaree tematiche.

L’evento si aprirà martedì mattina con gli Stati Generali della green economy, organizzati dal Consiglio nazionale composto da 68 organizzazioni di imprese della green economy in Italia in collaborazione con il ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica e la Fondazione Sviluppo Sostenibile. "La prossima edizione di Ecomondo – le parole del presidente di Ieg, Maurizio Ermeti – è la più grande di tutte quelle che l’hanno preceduta". Va tenuto in considerazione che la rassegna, fino all’anno scorso, si teneva assieme a Key, l’evento sulle energie rinnovabili che da marzo è invece organizzato in maniera autonoma, e già occupa l’intero quartiere fieristico riminese. "Innovazione e business sono i pilastri di questa manifestazione che sa rinnovarsi e anticipare sia il mercato" continua il presidente. "Ecomondo – aggiunge Corrado Peraboni, amministratore delegato di Ieg – è una manifestazione che vive di un respiro sempre più internazionale e che genera un ritorno importante di visitatori estera sulla stessa edizione di Rimini". Tutto è pronto per un’edizione da record.

Giuseppe Catapano