Mirko Iacono mostra i segni delle ferite dopo la caduta sulla ciclabile
Mirko Iacono mostra i segni delle ferite dopo la caduta sulla ciclabile

Sant'Arcangelo (Rimini), 8 ottobre 2021 - La caduta . La corsa in ospedale. E anche se ora sta meglio, "ci vorrà ancora tempo per guarire". I segni dell’incidente sono ancora molto visibili sul volto e sul corpo di Mirko Iacono, caduto martedì mentre percorreva in monopattino la pista ciclopedonale lungo la strada Provinciale Uso a Santarcangelo, non lontano dall’incrocio con via Andrea Costa.

E Iacono, che ha 34 anni e vive non lontano da dov’è accaduto l’incidente, non ha dubbi: " Sono caduto a causa delle pessime condizioni in cui si trova la ciclabile". L’incidente è avvenuto martedì nel pomeriggio. "Stavo tornando a casa dal centro - racconta -. Di solito percorro la pista ciclabile lato Savignano, ma martedì ero sull’altro lato. Improvvisamente ho perso il controllo del mezzo e sono finito contro il cancello di una casa".

La ferita peggiore è quella sopra l’occhio, piuttosto profonda. Ma nella caduta Iacono ha riportato anche un trauma cranico, varie ferite al volto, alle braccia e alle gambe, e due denti si sono scheggiati. "Sono stato un paio di giorni all’ospedale ’Bufalini’ a Cesena. Per fortuna non ci sarebbero lesioni, né all’occhio né a nervi a tendini".

Iacono , che dovrà sottoporsi a ulteriori visite di controllo, guarirà in pochi giorni. "Mi ritengo veramente fortunato: ho rischiato di perdere l’occhio. Quando sono arrivato in ospedale i medici temevano ci fossero lesioni permanenti".

Passata la paura, non è ancora passata la rabbia. Perché "la caduta è stata provocata dai profondi avvallamenti della ciclabile. Era impossibile evitarli: chiunque abiti o passi di lì sa bene quali siano le condizioni della pista ciclabile". Per questo Iacono ha intenzione di chiedere un risarcimento al Comune, per la cattiva manuntenzione del percorso. "Mi sono già rivolto a un avvocato, poi vedremo come muoverci. Questo incidente non ci voleva proprio: lunedì dovevo iniziare il nuovo lavoro".

Sulla vicenda interviene anche il consigliere comunale della Lega Gabriele Stanchini. "Faccio a Mirko gli auguri di pronta guarigione, e invito il Comune a prendersi maggiore cura delle ciclabili di Santarcangelo prima che accadano altri incidenti come questo".