Cambia il lungomare: nuovi arredi e posti bici

Pronti gli adeguamenti al camminamento di Cattolica con rastrelliere da cento stalli in più. Uguccioni: "Niente più sosta selvaggia"

Cambia il lungomare: nuovi arredi e posti bici

Cambia il lungomare: nuovi arredi e posti bici

Il lungomare della Regina viene messo a nuovo grazie a una revisione del decoro e nuovi posteggi per le bici, in vista della stagione estiva. Alcune modifiche, necessarie dopo la prima stagione dell’anno scorso, ora sembrano oramai definite. A partire dagli oltre 100 posti per biciclette ricavati con nuove rastrelliere di metallo allestite nei pressi degli stabilimenti balneari ed oltre una cinquantina di arbusti a verde che hanno completato l’arredo della passeggiata: "Non ci sarà più il parcheggio selvaggio di biciclette che l’anno scorso ha creato tante polemiche – spiega Alessandro Uguccioni, assessore ai Lavori Pubblici – dopo che abbiamo dotato la zona a mare delle nuove rastrelliere per bici. Ci sarà naturalmente anche un controllo continuo da parte di operatori ed amministrazione pubblica. Sono stati poi predisposti i parcheggi per scooter nelle vie limitrofe a via Rasi-Spinelli e dovremmo essere a posto anche per chi arriverà motorizzato al mare".

Bello e funzionale anche il nuovo verde: "Le nuove aiuole – spiega l’assessore – creano ombra e quell’elemento naturale che arricchisce l’arredo e la passeggiata in bianco". Più protezione per i pedoni poi con le aree di carico e scarico passeggeri e bagagli grazie a nuovi paletti bianchi in ferro a proteggere la sosta: "Le aree di sosta sono molto importanti e strategiche – continua Uguccioni – e naturalmente in estate il traffico in zona a mare è inteso, specie proprio sul lungomare, i paletti rappresentano un’ottima protezione per le categorie più deboli e vanno a completare gli arredi". Un altro tema sarà la viabilità ed il caos parcheggi: proprio per questo l’amministrazione comunale ha confermato sul lungomare il presidio della polizia municipale ed ha annunciato controlli con un limite di circa 30 minuti per i bus turistici che dovranno lasciare i passeggeri con i bagagli oppure tornare a riprenderli. L’opera del lungomare è oramai conclusa e rappresenta un fiore all’occhiello a livello urbanistico per tutto il tessuto cittadino.

Luca Pizzagalli