"A Viserba è il caos". Proteste e polemiche ieri dopo l’incidente che ha visto un camion centrare in pieno un albero in via Milano. "Un incidente prevedibile, ed è solo il primo", attaccano Mario Erbetta, consigliere comunale e candidato sindaco di Rinascita civica, e l’ex assessore Roberto Biagini....

"A Viserba è il caos". Proteste e polemiche ieri dopo l’incidente che ha visto un camion centrare in pieno un albero in via Milano. "Un incidente prevedibile, ed è solo il primo", attaccano Mario Erbetta, consigliere comunale e candidato sindaco di Rinascita civica, e l’ex assessore Roberto Biagini. L’incidente è avvenuto al mattino, e la colpa viene addossata alla decisione dell’amministrazione di spostare i parcheggi da un lato all’altro della strada. "Un rischio che i cittadini avevano già espresso dopo il cambiamento, deciso nell’ambito della nuova viabilità di Viserba – tuona Erbetta – Perché in questo modo i camion passano a stretto contatto con le piante a lato della strada e rischiano di fare danni alle abitazioni e ai veicoli stessi". Ma il problema della nuova viabilità legata al lungomare non è solo a Viserba.

"A Viserbella – ricorda ancora Erbetta – non esistono più parcheggi gratuiti e una cinquantina di operatori della zona hanno firmato una petizione chiedendo al Comune di modificare la viabilità e prevedere stalli gratuiti". Ma "anche a Torre Pedrera ci si lamenta per la mancanza di parcheggi, specie per chi va in spiaggia". Morale della favola: "Il nuovo lungomare, dal punto di vista della viabilità, è un fallimento". Anche Roberto Biagini non fa sconti. "I cittadini avevano chiesto espressamente al Comune di non cambiare la sosta in via Milano. L’amministrazione ha tirato dritto e questi sono i risultati". Biagini arriva a definire il comportamento del Comune "incompetente e arrogante".