La gita in moto finisce in ospedale. Grave incidente quello avvenuto ieri a Cattolica sull’Adriatica, che ha coinvolto un gruppo di motociclisti. Tre centauri del gruppo si sono toccati tra loro e sono caduti rovinosamente sull’asfalto riportando numerosi traumi e ferite. L’incidente è accaduto all’ora di pranzo, intorno alle 13,35. Il gruppo di motociclisti viaggiava...

La gita in moto finisce in ospedale. Grave incidente quello avvenuto ieri a Cattolica sull’Adriatica, che ha coinvolto un gruppo di motociclisti. Tre centauri del gruppo si sono toccati tra loro e sono caduti rovinosamente sull’asfalto riportando numerosi traumi e ferite. L’incidente è accaduto all’ora di pranzo, intorno alle 13,35. Il gruppo di motociclisti viaggiava compatto sulla statale in direzione Rimini quando, non lontano dall’incrocio con la strada che porta a San Giovanni in Marignano, tre di loro si sono toccati e sono caduti. Gli amici hanno immediatamente chiamato i soccorsi, e poco dopo i sanitari del 118 erano già lì per prendersi cura dei feriti. Ad avere la peggio il più giovane dei tre motociclisti coinvolti nell’incidente, un 33nenne di Bondeno (comune del Ferrarese), che era in sella a una Kawasaki Ninja. Per lui è stato necessario il trasporto in eliambulanza all’ospedale ’Bufalini’ di Cesena, a causa delle ferite riportate. Gli amici sono rimasti lì, sulla Ss16, fino a quando l’elicottero non ha preso il volo. Ieri sera il giovane si trovava ancora ricoverato in medicina d’urgenza: la prognosi resta riservata, ma per fortuna non è in pericolo di vita. Ricoverati a Cesena anche gli altri due motociclisti, un 47enne di Reggio Emilia e un 40enne di Modena, ma nemmeno loro fortunatamente sono in pericolo di vita.

Sul posto insieme ai sanitari del 118 gli agenti della polizia locale di Cattolica, per fare i rilievi e dirigere il traffico. La statale è rimasta chiusa per un po’ per permettere di eseguire i rilievi, poi è stata riaperta ma c’è voluto un po’ di tempo perché la situazione tornasse alla normalità. Ancora da chiarire la dinamica dell’incidente e, in particolare, le cause che hanno portato i motociclisti a toccarsi. Non si esclude nulla: potrebbe essere stata una distrazione di uno di loro a provocare il sinistro oppure una manovra azzardata.