La band con Luca Carbioni
La band con Luca Carbioni
Rimini, 8 novembre 2019 - Prosegue per il secondo anno la campagna “Il battito del cuore” e l’impegno di Luca Carboni per promuovere la prevenzione cardiovascolare. «L’anno scorso ho vissuto un’esperienza straordinaria – racconta l‘artista bolognese – cantando un mio brano insieme a un coro di pazienti dell‘Associazione A.L.I.Ce Italia ODV, persone che avevano avuto infarti, ictus, e sofferto di varie problematiche. Quest’anno abbiamo pensato di coinvolgere i medici e il risultato è stato grandioso!».
Lo scorso giugno, infatti, Luca ha lanciato sui suoi social un appello per ricevere video-audizioni da parte di medici esperti in malattie cardiovascolari che sapessero suonare uno strumento: l’obiettivo era dar vita a una band che facesse volare alto il messaggio di prevenzione attraverso il linguaggio universale della musica. La band si è formata e l’alchimia tra i componenti è salita subito alle stelle: il risultato è una versione inedita di uno dei più grandi successi di Luca, “Ci vuole un fisico bestiale”, brano entrato nella storia della musica italiana.
Al piano, Raffaele Sabatini, cardiologo di Riccione, ha affermato: «Ho accolto l’appello di Luca Carboni con immenso piacere e quando ho scoperto di essere stato scelto per far parte del progetto, l’emozione è stata tantissima! A mio avviso la musica è un linguaggio universale che può essere educativo e formativo».
Le malattie cardiovascolari sono e rimangono la principale causa di mortalità in Italia e nel mondo. Nel nostro Paese più di 9 milioni di persone sono ad alto rischio di malattie cardiovascolari, ma circa la metà non è consapevole di esserlo. Occorre dunque sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione per ridurre il rischio di questi disturbi.