Rimini, 20 febbraio 2018 – Si è chiuso con un’assoluzione per tutti gli imputati, il processo che vedeva alla sbarra gli ex vertici della Cassa di Risparmio di Rimini. In tutto 19 imputati, accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati societari, falso in bilancio e indebita restituzione di conferimenti. I piccoli azionisti che si erano costituiti parte civile erano quasi un migliaio.