Centrodestra in alto mare Ma Berlati è pronto a correre

Presto un vertice tra i partiti per cercare un accordo a Santarcangelo. La lista di Samorani: "Tocca a noi scegliere il candidato sindaco".

Centrodestra in alto mare  Ma Berlati è  pronto a correre

Centrodestra in alto mare Ma Berlati è pronto a correre

La trama si infittisce ogni giorno che passa. E il finale pare ancora tutto da scrivere. Mancano meno di quattro mesi alle elezioni comunali, ma a Santarcangelo il centrodestra continua a navigare in alto mare. Il candidato sindaco, l’ha ribadito ieri su queste colonne il consigliere e segretario della Lega Marcio Fiori, "ancora non c’è". Nei giorni precedenti Domenico Samorani, capogruppo della lista civica Bene in comune e già candidato sindaco nel 2019 a Santarcangelo, aveva mandato ai partiti del centrodestra un messaggio forte e chiaro: "È doveroso, è indispensabile che sia la nostra lista civica a esprimere il candidato sindaco di Santarcangelo". Tra ultimatum, precisazioni e i rumors che continuano a rincorrersi, la certezza è che per ora il centrodestra non ha il candidato sindaco. E la situazione pare destinata a non sbloccarsi in tempi brevi. Il nome dello sfidante di Filippo Sacchetti, l’assessore all’urbanistica scelto dal centrosinistra come candidato sindaco di Santarcangelo, si saprà (forse) a fine mese.

Nei ragionamenti fatti – anche negli ultimi giorni – da vari esponenti dei partiti di centrodestra, il nome di Luigi Berlati è tutt’altro che sparito. Nel 2013 Berlati, allora nel Pd, è stato tra gli artefici della caduta dell’amministrazione di Santarcangelo guidata dall’allora sindaco Mauro Morri – il Comune venne commissariato – e, l’anno dopo, fu candidato sindaco dalla lista Progetto civico, sostenuta da Forza italia e da vari esponenti del centrodestra. In queste settimane Berlati ha parlato, più di una volta, con alcuni dirigenti di Fratelli d’Italia e Lega. Pare – secondo i ben informati – che abbia avuto dei colloqui anche con Matteo Montevecchi, il consigliere regionale della Lega che è da tempo in rotta con il Carroccio. Berlati si sarebbe già dichiarato disponibile a candidarsi. Ma non appena il suo nome ha cominciato a circolare gli animi si sono parecchio agitati, tra alcuni consiglieri comunali di minoranza di Santarcangelo. E anche per questo Samorani ha voluto ribadire che la scelta del candidato sindaco spetta a Bene in comune, anche perché vanta 4 consiglieri di minoranza su 6 visto che a Samorani, Jenny Dolci, Barnaba Borghini si è aggiunto Gabriele Stanchini, che ha lasciato la Lega.

Come finirà? Questa sera si terrà un nuovo vertice tra i segretari provinciali dei partiti di centrodestra, Nicola Marcello (Fratelli d’Italia), Elena Raffaelli (Lega) e Antonio Barboni (Forza Italia). E il ’caso Santarcangelo’ sarà tra i temi caldi all’ordine del giorno. Poi si cercherà, con un incontro a Santarcangelo, una mediazione, con Samorani e tra le varie anime del centrodestra. Ma il finale è tutto da scrivere.