Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 gen 2022

Chiara De Lucia trovata morta in Inghilterra, mistero sul decesso della ricercatrice

Malore fatale per la riminese di 28 anni. I genitori: "Deceduta mentre parlava al telefono. Era in salute, diteci cos’è stato". Si attende l’esito dell’autopsia

20 gen 2022
manuel spadazzi
Cronaca
Chiara De Lucia, la giovane ricercatrice morta nella sua casa in Inghilterra
Chiara De Lucia, la giovane ricercatrice morta nella sua casa in Inghilterra
Chiara De Lucia, la giovane ricercatrice morta nella sua casa in Inghilterra
Chiara De Lucia, la giovane ricercatrice morta nella sua casa in Inghilterra

di Manuel Spadazzi "Chiara, Chiara...", ha continuato a gridare la sua amica al telefono, dopo averla vista svenire. Ma Chiara non parlava e non si muoveva. Non riusciva più a reagire. Il suo cuore all’improvviso ha smesso di battere, e quando i sanitari e la polizia sono arrivati nella sua casa per lei non c’era più nulla da fare. E’ morta così Chiara De Lucia, giovane ricercatrice riminese di soli 28 anni. Chiara si trovava in Inghilterra, dove lavorava e studiava all’università del Surrey nella città di Guildford, a un’ora e mezza di auto da Londra. Solo l’autopsia potrà chiarire le cause dell’arresto cardiaco che ha spezzato la vita di Chiara, la sera dell’11 gennaio. "Ma nostra figlia era in perfetta salute, faceva sport e conduceva una vita sana", raccontano i genitori della ragazza, volati in Inghilterra non appena hanno potuto. Sono ancora lì, insieme all’altro loro figlio, Andrea, che vive e lavora a Londra, in attesa che venga eseguita l’autopsia. Appena conclusi gli accertamenti, ci sarà una cerimonia per Chiara all’università del Surrey, dove la giovane era molto conosciuta "e si era fatta voler bene". Poi il ritorno in Italia, per i funerali a Rimini. E saranno tanti a partecipare, pure da Bologna, dove Chiara aveva studiato laureandosi in fisica nucleare. E’ lo stesso papà della ragazza, Giuseppe De Lucia, a raccontare la tragedia di Chiara. Riesce a farlo con grande coraggio e lucidità, nonostante il dolore che si porta dentro. "Chiara era stata a Rimini per le vacanze di Natale, poi era ripartita per l’Inghilterra il 9 gennaio. L’avevamo accompagnata noi in aeroporto, la sera stessa l’avevamo sentita al telefono e anche il giorno dopo". I genitori parlano con Chiara anche l’11 gennaio, al pomeriggio. E’ l’ultima volta che la sentono. Poche ore dopo la tragedia. "Dopo cena Chiara stava ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?