Chiara Ferragni e il figlio Leo con le felpe della riminese Silvia Ricci
Chiara Ferragni e il figlio Leo con le felpe della riminese Silvia Ricci

Rimini, 18 gennaio 2020 - Tutto ciò che tocca Chiara Ferragni diventa oro. Ne sa qualcosa anche Silvia Ricci, di professione farmacista a Santarcangelo, da sempre appassionata di moda e soprattutto di vintage. E’ bastato che la celebre influencer milanese, moglie di Fedez, indossasse, con il figlio Leo, una delle creazioni di Silvia, una felpa arricchita da pupazzini, e postasse la foto sul suo profilo Instagram e si è scatenato un vero e proprio delirio. L’account della farmacista @Brusedvintage è andato letteralmente in tilt: tutti vogliono quella maglia.
"Il giorno di Santo Stefano mi è arrivato questo regalo pazzesco – spiega Silvia Ricci – non ci potevo credere – la Ferragni con suo figlio che indossavano una mia felpa. Nel giro di pochi minuti la mia pagina Instagram è letteralmente impazzita, si è bloccata dall’afflusso di traffico. Tutte che chiedevano di poter acquistare una maglia, ma io non ero attrezzata per una simile mole di richieste".

Silvia Ricci con una delle sue maglie, indossate da Chiara Ferragni
Ma come è arrivata alla Ferragni?
"Io sono stata fortunata, mi sono trovata nel posto giusto al momento giusto. Sia chiaro, non ho pagato nulla di nulla. Le sono piaciute le mie creazioni e le ha indossate. Ho creato questi maglioncini con dei pupazzetti applicati. Non avrei mai pensato che lei, Chiara, potesse mettere qualcosa di mio, era un sogno ad occhi aperti".
Che cosa è accaduto poi?
"Il delirio vero e proprio. Ho avuto migliaia e migliaia di contatti e richieste. All’inizio pensavo che avrei solo aumentato i miei followers, invece sono piovute migliaia di prenotazioni per i miei capi, ma io non ho un vero e proprio team. Faccio tutto da sola con la mia famiglia, mia madre, mio marito, ma io ho un altro lavoro che adoro. Non riuscivo a rispondere a tutte le richieste che avevo, non ho dormito e mangiato per diversi giorni, sono stata davvero travolta. Non avrei mai pensato ad un successo del genere. Ho trascurato i miei figli per confezionare i nuovi maglioncini e i berrettini. Li realizzo con il cuore, che emozione".
L’effetto Ferragni, dunque, continua?
"Più che mai. Siamo finiti persino su Vogue Russia grazie a Chiara che non finirò mai di ringraziare. Abbiamo aperto di corsa un sito dove poter prenotare i nostri capi, ma non riusciamo più a stare dietro a tutte le richieste"
Non pensa di lasciare il suo lavoro da farmacista e dedicarsi totalmente alla moda?
"Assolutamente no, ho studiato tanto per diventare farmacista, è la mia vita, amo il mio lavoro e non potrei mai lasciare i miei affezionati clienti".