Chirurgia pediatrica, torna il sorriso. L’acquario si popola di nuovi pesci

Dopo la morte di Oscar, donazione all’ospedale Infermi di Rimini grazie a una vera gara di solidarietà

Chirurgia pediatrica, torna il sorriso. L’acquario si popola di nuovi pesci

Chirurgia pediatrica, torna il sorriso. L’acquario si popola di nuovi pesci

Torna il sorriso sul volto dei piccoli pazienti della chirurgia pediatrica dell’ospedale Infermi. Dall’altro ieri, nuove specie di acqua dolce popolano l’acquario posto proprio all’ingresso del reparto.

Simpatici pesciolini hanno preso il posto di Oscar, l’esemplare di Astronotus Ocellatus, che il 15 settembre scorso era stato trovato morto dentro la vasca dopo che qualcuno, rimasto fino ad oggi sconosciuto, lo aveva sbattuto con violenza contro il muro fino a toglierli la vita.

La scomparsa di Oscar - appartenente ad una specie di ciclidi famosa per la loro intelligenza e con l’abitudine di salire in superficie per lasciarsi accarezzare aveva fatto il giro d’Italia, mettendo in moto una vera e propria gara di solidarietà. Culminata nell’iniziativa promossa dal Gruppo Costa Edutainment. Con una consulenza attiva e la donazione di alcune specie, lo staff di biologi professionisti dell’Acquario di Cattolica ha collaborato con l’Acquario Club di Cesenatico e con Omar Favaretto di Ecopolisfish all’allestimento dell’acquario. L’altro ieri l’inaugurazione dell’acquario, alla presenza di Ulisse, il delfino più famoso d’Italia, arrivato direttamente dal parco Oltremare di Riccione, insieme a una piccola delegazione del Gruppo Costa Edutainment, composta da biologi e esperti del settore acquariologico, dalla mascotte dell’ospedale Pyadino, oltre alla direzione medica di presidio rappresentata dalla dottoressa Elisabeta Sensoli, il chirurgo e primario dottor Vincenzo Domenichelli e tutto lo staff del reparto di chirurgia pediatrica, la direttrice dell’ufficio fundraising dell’Ausl della Romagna Elisabetta Montesi e Nicola Colucci presidente dell’associazione la Girandola onlus.