Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

Comitato per il lungomare "Miglioriamo il progetto"

Cattolica, riunisce albergatori, ristoratori e bagnini: il presidente è Bordoni

Il nuovo comitato ‘Lungomare Rasi Spinelli’ nato a Cattolica
Il nuovo comitato ‘Lungomare Rasi Spinelli’ nato a Cattolica
Il nuovo comitato ‘Lungomare Rasi Spinelli’ nato a Cattolica

Tanti i problemi da affrontare. Anche per questo è nato il nuovo comitato ‘Lungomare Rasi Spinelli’, per promuovere ogni iniziativa destinata a migliorare la vivibilità della città di Cattolica nella zona mare, ma anche per affiancare l’amministrazione comunale nel risolvere i nodi relativi al nuovo progetto con cantiere in corso. Il presidente è Gabriele Bordoni, il vicepresidente Stefano Gudenzoni e il segretario Marco Gaudenzi. "Ne fanno parte albergatori, bagnini e ristoratori – spiegano gli operatori del comitato – che hanno la propria attività sul lungomare, ma anche alcuni cittadini che vogliono dare il proprio contributo al miglioramento del progetto. Fra le varie problematiche: la possibile difficoltà per i mezzi di soccorso di intervenire per mancanza di spazi ai bordi della carreggiata, la verifica della sicurezza del traffico veicolare, il pop up (o chiosco, ndr), la mancanza di stalli di sosta per fornitori e per gli arrivi degli ospiti degli hotel, la pericolosità di una pista ciclabile di 300 metri che non avrebbe più un collegamento con quella in via del Prete, visto che è stata eliminata in via Corridoni, e che sarebbe solo un ostacolo per chi attraversi il lungomare a piedi".

E ancora: "C’è poi il tema del restringimento eccessivo del marciapiede lato monte di impossibile utilizzo per famiglie con passeggini e per i diversamente abili – prosegue il comitato – anche per la creazione di aiuole che ostacolerebbero ulteriormente la ricerca dell’hotel da parte dei turisti in arrivo, per non parlare poi dell’assenza di isole ecologiche. Si propone di lasciare le fermate del bus dov’erano precedentemente, inoltre si chiede di sistemare anche i marciapiedi della via Verdi, una delle vie più percorse a piedi dai turisti che si recano a visitare il mercato del sabato o alla stazione dei treni. Inoltre chiediamo di aumentare la presenza delle forze dell’ordine o la videosorveglianza, con la possibilità di parcheggio nel periodo invernale per non penalizzare il commercio del centro storico". Previsto per inizio maggio un primo incontro con l’amministrazione comunale.

Luca Pizzagalli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?