Rimini, 31 luglio 2020  - "Chiudo il ristorante fino a quando non saremo sicuri di riaprire in sicurezza. E' la cosa più giusta da fare". Una decisione inevitabile per Paolo Gabriele (video), titolare del bar e ristorante di spiaggia Ghetto Quarantesea a Rimini (a Rivabella), presa dopo aver appreso che uno dei suoi dipendenti è positivo al Covid.

AGGIORNAMENTO Coronavirus Rimini, lavapiatti ricoverato per Covid. "Noi in isolamento, devo chiudere"

Si tratta di un lavapiatti (di origine pakistana). "Martedì, quando è venuto a lavorare, non si sentiva bene e così gli abbiamo detto di andare a casa, per precauzione. Ha avuto la febbre, anche fino a 39. Poi, dopo consiglio del suo medico, si è sottoposto al tampone, risultando positivo".

Leggi anche Il bollettino con gli ultimi dati dell'Emilia Romagna

L'esito si è saputo ieri sera, e da stamattina il ristorante è chiuso. "Tutti i miei dipendenti domani saranno sottoposti al primo tampone, e sono già in isolamento".

Resta aperto invece l'altro ristorante di Gabriele, il Ghetto 46 a Villa Verucchio. "Il personale del locale al mare non ha avuto contatti con l'altro ristorante. Io stesso non ho avuto contatti con il lavapiatti, ma per precauzione resterò in isolamento e farò anch'io il tampone". Intanto il lavapiatti è ricoverato in ospedale.