Il titolare del Barrumba Agostino Brigidi con alcuni dipendenti (Petrangeli)
Il titolare del Barrumba Agostino Brigidi con alcuni dipendenti (Petrangeli)

Rimini, 5 agosto 2020 -  E’ l’incubo di ogni hotel, bar e ristorant e della Riviera in questo periodo: ritrovarsi un cliente o (peggio ancora) un dipendente positivo al Covid. Che significa, nel peggiore dei casi, dover sospendere l’attività aspettando di avere l’esito dei tamponi, proprio come è accaduto di recente al bar e ristorante di spiaggia Ghetto Quarantasea a Rivabella.
 

Un incubo che ha vissuto da vicino anche il Barrumba. "Ma nel nostro caso ci è andata bene – ammette Agostino ’Chicco’ Brigidi, uno dei due titolari (l’altro è Gianni Capitani) – perché nessun dipendente è risultato positivo. E non abbiamo dovuto tenere chiuso il locale nemmeno un giorno". Per il Barrumba gli esami sono scattati qualche giorno fa.

"Siamo stati contattati direttamente dal dipartimento dell’igiene pubblica l’Ausl – spiega Brigidi – in seguito all’indagine epidemiologica condotta per un caso di positività". La contagiata è una dipendente dell’ospedale: era venuta a contatto con un paziente positivo, e a sua volta aveva contratto il virus. Quando l’Ausl ha ricostruito tutti i suoi contatti per fare gli accertamenti del caso, la donna ha spiegato di aver passato una serata al Barrumba insieme a familiari e amici.

Leggi anche L'ultimo bollettino regionale: i dati

"Il rischio che anche qualcuno di noi avesse contratto il Covid era minimo – continua Brigidi – Tutto il personale usa, come da protocollo, le mascherine e gli altri dispositivi di protezione individuale. Ma dall’Ausl ci è stato chiesto, proprio per non lasciare nulla di intentato, di sottoporci anche noi ai tamponi".

Così è stato. Tutto lo staff del Barrumba e i titolari, per un totale di 27 persone, hanno fatto l’esame. E i risultati "sono stati tutti negativi, per fortuna".

Il Barrumba ieri ha voluto rendere pubblica la notizia anche sui social: "Con l’arrivo della Notte Rosa siamo felici di comunicarvi che ci siamo resi disponibili a effettuare tamponi di controllo per tutto lo staff. Il risultato: negativo per tutti. Sicurezza, professionalità, amore per i nostri clienti e il nostro lavoro: questo è il Barrumba".

Leggi anche Test sierologici ai turisti

In poche ore il messaggio è diventato (letteralmente) ’virale’. L’hanno letto e condiviso tantissime persone. "Ci tenevamo a darne comunicazione – conclude Brigidi – perché siamo consapevoli che questa non è una stagione come le altre. I locali devono affrontare tante difficoltà per assicurare il divertimento in piena sicurezza, e gli stessi clienti giustamente guardano al rispetto delle disposizioni anti-Covid".
 

Da ieri "tutti coloro che scelgono in questi giorni di passare una serata al Barrumba, sanno che abbiamo fatto i tamponi anche noi, e che siamo tutti negativi". E con la Notte Rosa partita tra le perplessità (e le polemiche) di chi riteneva un azzardo riproporre anche quest’anno la manifestazione, non è certo un messaggio da poco.