Da Rimini al Brasile, uniti per la salute

Incontri a Rimini per promuovere una sanità inclusiva e diffusa, con focus su prossimità, prevenzione e integrazione dei servizi, in collaborazione con partner brasiliani.

Un patto contro le diseguaglianze nell’ambito della salute. Rimini e Brasile il 21 e 22 febbraio in una serie di incontri per promuovere una sanità diffusa e inclusiva nell’ambito di un accordo tra il Comune, l’Ausl e Unibo. Domani si svolgerà il momento centrale delle giornate di confronto, alla presenza di rappresentanti dell’Unibo, degli operatori dei servizi territoriali e dei prestigiosi partner internazionali provenienti dal Brasile. Alle 10.30 in municipio si terrà un incontro istituzionale per approfondire le pratiche e le strategie per la promozione di un modello sanitario imperniato sul concetto di prossimità e di prevenzione, nonché di integrazione tra i servizi e implementazione dei luoghi dedicati alla cura. Alle 14.30 il Laboratorio Aperto Tiberio, avrà luogo un incontro tecnico che vedrà coinvolta l’amministrazione comunale, docenti, operatori sanitari, operatori sociali, nonché i rappresentanti e professori di diversi atenei brasiliani, quali l’Università Federale Fluminense, l’Università Federale di Sao Paulo e l’Università Paris Citè. "Si tratta di uno step importante del percorso più ampio di definizione e ripensamento della sanità in chiave sempre più inclusiva ed equa", spiega l’assessore alle Politiche per la Salute, Kristian Gianfreda.