Dieci milioni di investimenti per le scuole

Nonostante la recente cancellazione di uno dei due istituti comprensivi per il calo della nascite si costruiscono nuovi plessi

Dieci milioni di investimenti per le scuole
Dieci milioni di investimenti per le scuole

Anche se di recente è stato ’cancellato’ uno dei due istituti compresivi causa crollo delle nascite negli ultimi dieci anni, l’amministrazione comunale continua a investire nell’edilizia scolastica. Riqualificazione e costruzione di nuovi plessi (in sostituzione di quelli vecchi e cadenti). Ben dieci i milioni di euro di investimenti, tra risorse proprie e - in gran parte - quelle del Pnrr. La fetta più grande è destinata alla realizzazione ex novo di un plesso al posto dell’ex centro tennis Maf di via Bellini (scelta che continua a suscitare polemiche tra le fila dell’opposizione). Qui è presvisto un investimento di 4,3 milioni di euro. "Il grosso dei lavori a fine anno scolastico – spieg ail sindaco Filippo Giorgetti –. Sarà un’estate di passione".

Segue a ruota l’investimento per l’ampliamento e la messa in sicurezza della Ferrarin, sul portocanale lato Igea Marina. Previsti 2,7 milioni di euro. Recentissima (14 novembre) la delibera di giunta con la quale si approva il progetto esecutivo per l’intervento di miglioramento sismico sulla palestra della media Alfredo Panzini (quella ’sdoppiata). Per il quale l’investimento è di 549.814 euro (dei quali 113.586 somme a disposizione). Il progetto è redatto dagli ingegneri Francesco Berti e Fabio Campedelli. Oltre a quelli citati, da ricordare altri interventi più piccoli già fatti per scuola Tre Ponti e Manzi e altre opere per gli istituti più piccoli. Spiega il sindaco Filippo Giorgetti: "Entro il 2026 investiremo circa 10 milioni di euro per le nostre scuole". Giorgetti ricorda che l’ultima scuola costruita nella in città è stata proprio la Ferrarin nel lontano 1976, cioè quasi mezzo secolo addietro. "Occore guardare al futuro dei nostri ragazzi, per questo da tempo abbiamo iniziato progettazioni importanti mettendoci anche nostre risorse per migliorare le condizioni dei nostri istituti", aggiunge.

Il comune di Bellaria Igea Marina è stato l’unico, su scala provinciale ad aver ottenuto oltre 4

milioni di euro per una nuova scuola primaria. Appunto quella di via Bellini, nell’area dell’ex centro tennis Maf, di 11.800 metri quadrati. Dimensioni simili alla scuola media Panzini o alla Ferrarin di 12mila e 13mila mq. Con la quale all’ex Maf nasceranno un parco, un campo sportivo, un istituto da 10 sezioni più i laboratori, mensa, biblioteca, palestra. Un plesso all’avangaurdia, che si inserisce in una cittadella della scuola. L’opposizione, oltre al tema della sparizione del centro tennis (l’unico a Bellaria, ce n’è uno a Igea) solleva anche dubbi sulla viabilità. L’amministrazione rassicura: "nasceranno anche centri sportivi e collegamenti con piste ciclabili. Oltre al miglioramento viario".