Festival della pallamano A Misano spazio ai giovani

Da oggi l’evento con 1.400 partecipanti che coinvolge anche Riccione e Rimini

Festival della pallamano  A Misano spazio ai giovani

Festival della pallamano A Misano spazio ai giovani

Novantacinque squadre in rappresentanza di 54 società da 13 regioni, 1.400 partecipanti e tre municipalità della riviera coinvolte. È tornato il Festival della pallamano e l’edizione 2023 riprende a essere finalmente a pieno regime. L’appuntamento clou è quello con le Finali nazionali Under 15 maschili e femminili, ma occhio anche ai tornei Open Under 13 e Under 15, oltre che alle competizioni promozionali per Under 11, Under 13 e Under 19. Si gioca in quattro campi di Misano, cuore nevralgico, in tre di Rimini e in due di Riccione. Proprio al Playhall della Perla verde il momento tecnicamente più importante di questa settimana di partite che scatta oggi e termina sabato 8: la finalissima femminile (sabato dalle 17) e maschile (a seguire, ore 18.30) per quanto riguarda l’Under 15.

Inizio gare oggi alle 16, con serata dedicata alla sfilata delle squadre e alla cerimonia di apertura al Parco del sole di Misano (ore 21.30). "È un Festival con numeri molto interessanti – ha detto il sindaco di Misano, Fabrizio Piccioni –, una manifestazione in cui Misano è il punto centrale ma con l’attiva collaborazione di altri comuni vicini come Riccione e Rimini. La pallamano qui è sempre benvenuta e avrà un ruolo anche nel futuro palazzetto: c’è stato qualche inciampo ma speriamo sia pronto il prima possibile". Soddisfatta anche la stessa Figh (Federazione italiana giuoco handball).

"Un festival in crescita – ha sottolineato Daniele Sonego, vicesegretario generale della federazione – Stiamo salendo grazie a contributi delle municipalità e investimenti federali". Oltre alla vera e propria pallamano spazio anche ai Campionati italiani di beach handball, con gare a Riccione. La regione con più squadre è il Trentino (nove), mentre l’Emilia–Romagna porterà in campo sei formazioni. Rappresentate anche le isole, con due squadre dalla Sardegna e tre dalla Sicilia.

Loriano Zannoni