Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
12 giu 2022

Folla in lacrime per l’addio a Romeo Morri

Politici e tanti amici ieri al funerale dell’ex ministro morto all’età di 70 anni dopo una lunga malattia

12 giu 2022
Le esequie ieri nella chiesa della parrocchia di Maria Ausiliatrice a Dogana
Le esequie ieri nella chiesa della parrocchia di Maria Ausiliatrice a Dogana
Le esequie ieri nella chiesa della parrocchia di Maria Ausiliatrice a Dogana
Le esequie ieri nella chiesa della parrocchia di Maria Ausiliatrice a Dogana
Le esequie ieri nella chiesa della parrocchia di Maria Ausiliatrice a Dogana
Le esequie ieri nella chiesa della parrocchia di Maria Ausiliatrice a Dogana

In tanti ieri pomeriggio nella chiesa della parrocchia di Maria Ausiliatrice hanno voluto dare l’ultimo saluto a Romeo Morri. C’erano i colleghi di partito, i membri dell’attuale governo, ma soprattutto tanti amici. "Uomo di grande cultura", ricordano così dall’Istituto per la sicurezza sociale il dottor Morri, dipendente dell’Iss sin da ragazzo, poco dopo la laurea in Farmacia. In parallelo a quella vita politica che lo ha sempre appassionato. I suoi primi passi in Consiglio grande e generale li ha mossi nel 1983, poco più che trentenne. In parlamento, poi, è stato riconfermato nel 1988, nel 1993, nel 1998 e nel 2001 e nel 2006. Già segretario di Stato al Lavoro nel 1998, e alla Sanità e agli Esteri nel 2002, nel 2008 è stato anche ministro all’Istruzione fino al luglio del 2012. Nel semestre dal primo ottobre 1992 al primo giorno di aprile del 1993 ha ricoperto la carica di Capitano Reggente. "La scomparsa di Romeo dopo una lunga malattia – dicono dal movimento ideali socialisti – è una perdita grave per tutti, per gli amici, per gli avversari politici, per la famiglia e per tutti coloro che gli hanno voluto bene. Il suo impegno, la sua militanza politica, l’esperienza e la conoscenza del territorio, la cultura, l’impegno parlamentare culminato con la rappresentanza ai vertici delle istituzioni saranno sempre ricordati da ognuno di noi. Alla sua famiglia va il nostro più sentito cordoglio e la nostra vicinanza".

"Un uomo buono e giusto – lo ha ricordato così nei giorni scorsi il senatore Pier Ferdinando Casini – Nella buona e cattiva sorte, ho potuto sperimentare l’umanità di Romeo, i suoi profondi valori, il senso di una comunanza che non si è attenuata con la lontananza. Esprimo alla comunità sammarinese la mia solidarietà e il rimpianto per quest’uomo buono e giusto".

Alla chiesa di Dogana ieri in tanti hanno dato l’ultimo saluto a Morri ricordando il suo impegno appassionato, la sua instancabile curiosità ed il suo silenzioso coraggio nell’affrontare la malattia. "Sin da giovane – ricordano dalla Democrazia cristiana, il partito che lo ha visto crescere politicamente – ha contribuito al bene della nostra comunità con il suo impegno civile e politico, animato da un’autentica passione per il Paese".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?