Folla in lacrime per l’addio a Vichi: "Ha tanto amato il suo territorio"

L'articolo narra dell'addio commosso a Ermanno Vichi, figura di spicco della politica locale, ricordato per il suo impegno a favore di Rimini e della sua comunità. Ex insegnante e presidente della Provincia, ha lasciato un segno indelebile nel territorio.

Folla in lacrime per l’addio a Vichi: "Ha tanto amato  il suo territorio"

Folla in lacrime per l’addio a Vichi: "Ha tanto amato il suo territorio"

Folla in lacrime nella chiesa della parrocchia di San Raffaele ieri per l’ultimo saluto a Ermanno Vichi scomparso a 82 anni dopo una breve malattia. Ex insegnante, poi, dal 1975, fece il debutto nelle istituzioni, come Consigliere Comunale di Rimini per la sua Democrazia Cristiana e, in seguito, per ben 15 anni, fu consigliere regionale in Emilia Romagna. Primo presidente della Provincia di Rimini ha contribuito in modo determinante a rilanciare sul piano economico e culturale il nostro territorio.

"Ha amato profondamente questa terra e la sua gente battendosi con energia in ogni istituzione in cui era stato eletto per dare a Rimini e al suo territorio tutto gli strumenti necessari al suo sviluppo", hanno detto commossi i numerosi amici presenti. Accanto ai familiari anche il sindaco Jamil Sadegholvaad (con la fascia azzurra del presidente della Provincia) e la vicesindaca Chiara Bellini (con la fascia tricolore). Anche i rappresentanti del Comune di Novafeltria hanno voluto essere presenti alle esequie, stringendosi attorno alla famiglia "dell’illustre concittadino scomparso dopo una vita trascorsa al servizio degli altri, in politica, mai dimenticando le proprie origini e quella terra, Perticara, che tanto amava".