I contagi scendono sotto quota mille, per la prima volta da tre mesi a questa parte. Non accadeva dalla fine di ottobre. E anche i malati Covid ricoverati negli ospedali di Rimini e Riccione stanno calando negli ultimi giorni. I dati dell’ultima settimana certificano come la situazione sanitaria a Rimini - così come nel resto d’Italia - stia lentamente ma progressivamente migliorando. Lo dimostra anche i numeri elaborati dall’Ausl sull’andamento della pandemia in Romagna tra il 18 e il 24 gennaio. Una settimana in cui la percentuale...

I contagi scendono sotto quota mille, per la prima volta da tre mesi a questa parte. Non accadeva dalla fine di ottobre. E anche i malati Covid ricoverati negli ospedali di Rimini e Riccione stanno calando negli ultimi giorni.

I dati dell’ultima settimana certificano come la situazione sanitaria a Rimini - così come nel resto d’Italia - stia lentamente ma progressivamente migliorando. Lo dimostra anche i numeri elaborati dall’Ausl sull’andamento della pandemia in Romagna tra il 18 e il 24 gennaio. Una settimana in cui la percentuale dei positivi tra i riminesi sottoposti a tampone è scesa all’8,6%. E’ la stessa registrata nel periodo tra il 26 ottobre e l’1 novembre. Rimini resta in Romagna la provincia con la percentuale più alta: a Forlì è pari al 7,7%, a Cesena 7,1%, a Ravenna 5,9%. La percentuale dei positivi è calata ovunque in Romagna, ma Rimini è la provincia che ha fatto registrare la diminuzione più significativa. Scende a 29 il numero di nuovi positivi ogni 10mila abitanti, nel Riminese: la settimana precedente eravamo a 41,32.

Restiamo ancora, in Romagna, la provincia con la più alta percentuale di asintomatici. Rappresentano il 48% sul totale dei nuovi positivi, mentre in Romagna la media è del 40%. Ma a Rimini si fanno anche più tamponi sulle persone venute a contatto con i contagiati. Nell’ultima settimana i nuovi casi diagnosticati sono stati 966. Rimini non scendeva sotto i mille casi dalla fine di ottobre. Dei 966 nuovi positivi, 497 sono a Rimini, 68 a Riccione, 66 a Santarcangelo. Solo il comune di Maiolo non ha registrato nuovi casi. Calano i nuovi contagi così come i malati attivi (sono meno di 3mila) e le persone complessivamente in quarantena (sotto i 5mila). Purtroppo si è allungato, in provincia, l’elenco delle vittime: 37 i decessi registrati nell’ultima settimana, in totale sono 670 dall’inizio della pandemia.

Un altro segnale importante arriva dalla situazione negli ospedali. A ieri mattina risultavano ricoverati complessivamente tra Rimini e Riccione 143 malati Covid. Sono una ventina in meno rispetto a soli pochi giorni fa. Nel dettaglio, i ricoverati sono 118 a Rimini e 25 a Riccione. "La pressione sugli ospedali si sta riducendo nel Riminese come nel resto della Romagna – conferma il direttore sanitario dell’Ausl Mattia Altini – Questo è importante, perché ci permette di ’respirare’ e aumentare anche le attività no Covid". La situazione è stabile anche nella terapia intensiva dell’Infermi (21 ricoverati). Buone notizie che fanno ben sperare. Anche nel resto della regione l’andamento di contagi e ricoveri sta progressivamente calando. Tutto fa pensare che Rimini e l’Emilia Romagna possano tornare finalmente, da domenica, in zona gialla.

ma.spa.