Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Riccione, furti a raffica di piantine di canapa al Castello

Azienda denuncia le continue razzie. "Succede continuamente"

di ANDREA OLIVA
Ultimo aggiornamento il 11 settembre 2018 alle 13:22
I titolari della CanapaHouse

Riccione 11 settembre 2018 - Razzia di piantine di canapa nelle vicinanza del parco del Castello degli Agolanti a Riccione. Siamo in collina e nella zona della coltivazione ci sono anche alcune discoteche. Un'azienda, la Canapa House, coltiva nei campi di proprietà e sempre più spesso c'è chi ruba le piante forse sperando di crescere altrove della cannabis.

“Le nostre piantine sono in regola, mentre non lo è affatto chi entra nei nostri campi per rubarle”. La canapa coltivata dall'azienda serve a produrre una vasta gamma di derivati tra i quali c'è anche la piadina alla canapa. “Siamo stati la prima azienda agricola a riavviare la coltivazione di canapa industriale a Riccione, sulle colline limitrofe al Castello degli Agolanti, ed è proprio per la vicinanza a questo sito culturale e turistico che spesso i frequentatori del parco del Castello entrano impropriamente nei campi coltivati, a volte per curiosità, altre volte per fare razzia delle piantine di canapa”.

Non si tratta di episodi isolati. “Purtroppo sono abbastanza frequenti”, spiega Alessandro Ciotti, per CanapaHouse, “non possiamo fare altro che denunciare”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.