Gli avvocati di Tavares non ci stanno. E ribattono alle dichiarazioni di Gessica Notaro che ha sostenuto che i difensori del suo ex "in questi anni mi hanno attaccato pesantemente e hanno fatto sentire me sul banco degli imputati".

"Abbiamo letto con incredulità le affermazioni della signora Notaro – rispondono Riccardo Luzi (nella foto) e Alessandro Pinzari – circa presunti attacchi personali ricevuti dalla difesa dell’imputato. Non comprendiamo quale sia il riferimento, visto l’assoluto rispetto manifestato verso la sua persona e contestiamo con fermezza questa doglianza, del tutto inappropriata. I difensori si sono limitati a invocare la tutela dei diritti dell’imputato, criticando semmai l’atteggiamento dei media che mai hanno consentito un minimo di contradditorio. A tale proposito nulla è mai stato eccepito circa le iniziative personali della signora Notaro, mentre su quelle che si reputavano inesattezze processuali era doveroso prendere una posizione". I difensori del capoverdiano continuano sostenendo che "nessuno potrà impedire all’imputato di professarsi ancora innocente. Neppure si potrà proibire ad alcuno di manifestare la sensazione, dopo la lettura dell’intero compendio processuale, che gli esiti del giudizio possano risultare incompleti e contradditori".