Gli studenti raccontano il padiglione

Studenti di Design dell'Università di San Marino vincono concorso per il padiglione del Titano all'Expo 2025 Osaka, creando un'esperienza immersiva che ricrea le forme e i suoni del monte.

Gli studenti raccontano il padiglione

Gli studenti raccontano il padiglione

Il padiglione del Titano visto con gli occhi degli studenti. "Sarà come entrare nel monte, toccandone le superfici, ascoltandone i suoni e osservandone le

caratteristiche con gli occhi". Queste le parole con cui Rebecca Ugolini, 22enne di Savignano sul Rubicone, descrive l’esperienza di chi visiterà il padiglione di San Marino durante l’Expo 2025 Osaka. Insieme ai colleghi Rachele Turci e Davide Passatempi, iscritti come lei al terzo anno del corso di laurea in Design dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, ha vinto il concorso attraverso il quale è stato selezionato il miglior progetto per il concept dell’area prevista all’Esposizione universale che si terrà in Giappone. "L’intenzione – spiega la studentessa – è accogliere i visitatori in uno spazio che all’interno ha le forme del monte, con le pareti dai toni grigio chiaro che ne replicano il profilo e le forme, dal pavimento al soffitto. Questo effetto verrà ottenuto con degli elementi a sospensione curvilinei che rappresentano i caratteristici strati della roccia".