Quotidiano Nazionale logo
30 apr 2022

"Ho visto Maurizio morire davanti a me"

Trent’anni fa l’omicidio del 24enne preso a martellate fuori dal Cocoricò. Il ricordo dell’amico: "Eravamo lì per divertirci"

"Quel giorno siamo partiti da Pescara in cinque e siamo tornati in quattro". Lui e gli altri hanno visto il loro amico, Maurizio Mazzocchetti, steso a terra con il cranio fracassato da un martello, fuori dal Cocoricò. E’ l’alba del 26 aprile del 1992. Nel piazzale della discoteca di Riccione si affrontano due gruppi di giovani: abruzzesi da una parte, laziali dall’alta. Sono già ai ferri corti per una discussione, scoppiata poco prima dentro al locale. Una volta fuori, scatta il regolamento di conti. Sono le 6.30, e nel piazzale la confusione regna sovrana. Calci, pugni, sassate. Nella mischia spunta anche un martello. Uno dei ragazzi cade sull’asfalto, con la faccia coperta di sangue. È Maurizio. Ha solo 24 anni, e quella notte è venuto a Riccione senza dire nulla ai genitori. La comitiva di romani sale su una Golf e tenta la fuga, ma viene intercettata in autostrada dalle forze dell’ordine: tre di loro saranno poi condannati per omicidio e rissa. Da allora sono passati trent’anni, ma Piero Lamonarca – che quella domenica mattina si trovava lì, insieme agli altri pescaresi, e ha visto morire l’amico davanti ai suoi occhi – non è mai riuscito a liberarsi dei fantasmi di quella tragedia, consumatasi in mezzo ad una folla di giovani reduci di una nottata sulla pista da ballo. Anche lui ha affrontato il processo (uscendone da innocente), è stato in cura da uno psicologo. Ha voltato pagina, cambiato vita, e oggi lavora come rappresentante di commercio: "ma di Maurizio non mi dimenticherò mai" confessa, con gli occhi lucidi. Chi era, per lei, Mauruzio Mazzocchetti? "Un grande amico, quasi un fratello. Ci conoscevamo da sempre. Frequentavamo lo stesso bar, nel quartiere Zanni. Eravamo grandi tifosi del Pescara, andavamo insieme in curva. Lavorava come carpentiere, era alto, atletico: quando si trovava nei ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?