I carabinieri e le comunità protagonisti nel calendario

Il calendario storico dell'Arma dei Carabinieri per il 2024 è dedicato al ruolo del carabiniere come punto di riferimento per le comunità locali. Realizzato da Pininfarina con testi di Massimo Gramellini, narra gesta eroiche e sostegno alle persone più fragili. Tiratura di 1,2 milioni di copie.

I carabinieri e le comunità protagonisti nel calendario

I carabinieri e le comunità protagonisti nel calendario

I "carabinieri e le comunità". Questo il tema dell’edizione 2024 del calendario storico dell’Arma, ispirato al ruolo del carabiniere come punto di riferimento per le comunità locali. Il calendario porta delle firme autorevoli. E’ stato realizzato dallo studio di design Pininfarina con il contributo dell’editorialista Massimo Gramellini per i testi. Ieri la presentazione ufficiale a Roma, alla presenza del comandante generale, generale di corpo d’armata Teo Luzi, seguita a Rimini dalla presentazione alla stampa a cura del comandante provinciale, il colonnello Ruggero Gerardo Rugge. Le storie contenute nel calendario narrano alcune delle gesta più eroiche – come il sacrificio consapevole compiuto a Fiesole – ed altre appartenenti alla vita di tutti i giorni - come il sostegno alle persone più fragili nella quotidianità o durante eventi straordinari come la pandemia da Covid19. Il calendario è oggi giunto a una tiratura di 1 milione e 200mila copie.