Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

I consiglieri comunali lavoreranno anche da casa

D’ora in avanti il consiglio comunale di Verucchio potrà svolgersi non solo in presenza, in municipio, ma anche in videoconferenza e in forma mista. Lo stesso verrà per le commissioni e per la giunta. La nuova disposizione è il frutto del regolamento appena approvato. "Il consiglio potrà essere convocato in presenza, a distanza o anche in forma mista, in base alle necessità ravvisate dal presidente del consiglio comunale", precisa il sindaco Stefania Sabba. Solo pochi mesi fa la modalità di svolgimento del consiglio comunale era diventata tema di scontro nella maggioranza verucchiese. La consigliera Federica Neri, attivista No vax, non aveva preso parte al consiglio comunale in presenza, inviando per mail a sindaco e consiglieri i motivi della sua assenza, scatenando le polemiche sia della minoranza sia dei suoi stessi ex alleati. Lo scambio di accuse tra la consigliera e la sindaca Stefania Sabba aveva portato a una frattura insanabile con tanto di ritiro delle deleghe affidate alla Neri.

Un’altra modifica approvata riguarda il regolamento sulla Tari (la tassa rifiuti), in particolare lo smaltimento di rifiuti per quelle aziende che scelgono di avvalersi di un privato, invece che del gestore pubblico. Da qualche anno, infatti, le attività produttive hanno la possibilità di smaltire i rifiuti prodotti mediante ditte private. Con la modifica al regolamento, è stato stabilito che d’ora in poi le comunicazioni al Comune per l’effettivo avvio a recupero dei rifiuti andranno fatte il 31 gennaio dell’anno successivo (prima era il 30 giugno). Il Comune ha poi deciso come impiegare 20mila euro di proventi da sanzioni in materia ambientale. I soldi saranno utilizzati per l’acquisto di nuovi arredi urbani e giochi nei parchi.

m.c.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?