I furbetti della Ztl sul lungomare: 340 multe al giorno

Tra fine agosto e inizio settembre elevate 4.800 infrazioni tra Torre Pedrera e Rivabella. I divieti torneranno in vigore da Pasqua

I furbetti della Ztl sul lungomare: 340 multe al giorno

I furbetti della Ztl sul lungomare: 340 multe al giorno

La Ztl sul lungomare di Rimini nord ha fatto le sue prime ‘vittime’. E si prepara a tornare pienamente in funzione a partire dalla Pasqua 2024. Automobilista avvisato, mezzo salvato. Sono stati 87mila i mezzi transitati sul lungomare compreso tra Torre Pedrera e Rivabella tra il 28 agosto e il 10 settembre scorsi, periodo per il quale Palazzo Garampi aveva decretato la fine della (lunga) fase sperimentale, partita a Pasqua, della nuova Ztl, ed era partito con le sanzioni. Stando alle telecamere, circa 83mila veicoli, circa il 95%, erano regolarmente autorizzati. Le multe sono state circa 4.800, con una media di 340 al giorno. Un numero destinato a calare, dal momento che sono in corso le verifiche su alcuni casi. Per alcuni dei multati, tra i turisti, c’è stata l’immissione tardiva dei dati nel sistema da parte degli albergatori. Per altri ci potrebbero essere stati degli errori, che verranno corretti.

Le multe fatte a cavallo tra agosto e settembre sono state precedute un lungo periodo di pre-esercizio, senza sanzioni, durante il quale le telecamere di controllo degli accessi ai varchi sono rimaste accese ma senza rilevare le eventuali infrazioni. Una sorta di test, nel corso del quale i passaggi di veicoli non autorizzati erano stati molti di più: ben 11.400 tra il 19 giugno e l’1 luglio e 30.800 dal 2 luglio al 6 agosto. E se le multe fossero scattate già in quel periodo, sarebbero state oltre 800 al giorno. Il periodo di pre-esercizio, senza le multe, è servito a verificare il corretto funzionamento del sistema, a rilevare eventuali criticità e soprattutto a informare residenti e operatori delle nuove limitazioni al traffico. In questo periodo ciascuno dei 24 varchi di accesso alla nuova Ztl è stato presidiato dagli agenti della polizia locale in diverse fasce orarie della giornata. A partire dal 25 luglio scorso e prima dell’avvio delle multe, gli uffici hanno raggiunto con una specifica comunicazione ben 7mila proprietari dei veicoli risultati irregolari, avvisandoli della violazione compiuta.

Nonostante il parere contrario del comitato ’Viserba punto e a capo’, che in più di un’occasione ha rivolto critiche all’amministrazione comunale, il progetto della Ztl ha superato la fase sperimentale e si prepara ora ad entrare pienamente a regime. I divieti scatteranno nuovamente a partire dalla Pasqua del prossimo anno, esclusivamente nei fine settimana e festivi. La Ztl diventerà operativa 7 giorni su 7 a partire dal primo giugno 2024.