Il mercato ruota intorno alla scelta degli americani

Il primo arrivo è di quelli di spessore, ma il mercato Rbr non si fermerà qui. Grande è un play che può portare alla causa anche tanti punti, ora il nodo restano gli americani. Parte tutto da lì, soprattutto dal tipo di esterno che andrà ad affiancare l’ex Agrigento nel backcourt. Se non dovesse essere Jazz Johnson, è probabile che sarà qualcuno tecnicamente un po’ diverso e magari più strutturato, anche se non necessariamente capace di produrre la stessa mole di punti. La speranza è quella di trattenere almeno Derek Ogbeide sotto le plance. In caso di addio, arriveranno comunque americani di valore, non seconde scelte. Vicini al saluto Meluzzi e Bedetti, così come è probabile che non calpesterà più le tavole del Flaminio Aristide Landi, che però ha un altro anno di contratto. Il classe 2004 Scarponi dovrebbe rimanere a roster, a meno che non si materializzi una destinazione in cui andare a maturare in prestito. Vivo anche il mercato in entrata degli italiani.