Quello non era amore. Matilda se ne è accorta in tempo, è riuscita a prendere la giusta distanza da chi diceva di amarla e invece la manipolava. Un’esperienza personale dolorosa che è diventata una canzone, Io non voglio te, il singolo con cui la giovanissima Matilda Bonucci fa il suo esordio. Il brano, già disponibile su iTunes e le altre piattaforme digitali, è stato prodotto pubblicato dall’etichetta discografica...

Quello non era amore. Matilda se ne è accorta in tempo, è riuscita a prendere la giusta distanza da chi diceva di amarla e invece la manipolava. Un’esperienza personale dolorosa che è diventata una canzone, Io non voglio te, il singolo con cui la giovanissima Matilda Bonucci fa il suo esordio. Il brano, già disponibile su iTunes e le altre piattaforme digitali, è stato prodotto pubblicato dall’etichetta discografica indipendente Yourvoice records, fondata da Marco Giorgi. E’ la stessa casa discografica che ha prodotto gli ultimi due album di Filippo Malatesta, e segue altri giovani artisti emergenti come Matilda.

Per la 17enne cantante di Santarcangelo Io non voglio te è la canzone che segna l’esordio discografico. Ma Matilda, nonostante la giovane età, ha già un curriculum di tutto rispetto. Ha partecipa a diversi concorsi musicali, come il Festival di Gatteo, di cui ha vinto la 37esima edizione nella categoria big. Nel 2019 ha partecipato inoltre a ’Una voce per l’Europa’, classificandosi tra i primi otto su più di 400 concorrenti selezionati. Nello stesso anno è arrivata in finale al Festival canoro di Rimini. La finale, prevista nella primavera 2020 al al Teatro Galli, è stata posticipata a causa della pandemia. Matilda, che studia al liceo classico, in questi mesi non ha smesso di inseguire il suo sogno ed è arrivato così il primo brano pubblicato da Yourvoice records, che crede molto nel suo talento. La canzone parla della rivincita di Matilda, della capacità di saper dire basta a una relazione diventata malsana, che le causava soltanto dolore e non aveva nulla a che fare con l’amore. Un’esperienza che la Bonucci ha voluto condividere attraverso il brano, perché "ci sono tante ragazze della mia età a cui può accadere quello che è successo a me".

Matilda è fiera ed emozionata per il suo esordio. "Per la prima volta metto a nudo le mie emozioni e spero che le persone che stanno vivendo o hanno vissuto la mia stessa esperienza, ascoltando la canzone, possano ritrovarsi nelle mie parole. Cantando riesco ad abbattere la mia timidezza ed esprimere i miei sentimenti, cosa che altrimenti troverei difficile fare".