Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 lug 2022
17 lug 2022

Il turismo corre e gli hotel rivedono le stelle

L’esperto Gian Marco Montanari: "È prevista un’occupazione del 77% per il mese di agosto"

17 lug 2022
Gian Marco Montanari, consulente Dmo Bellaria Igea Marina
Gian Marco Montanari, consulente Dmo Bellaria Igea Marina
Gian Marco Montanari, consulente Dmo Bellaria Igea Marina
Gian Marco Montanari, consulente Dmo Bellaria Igea Marina
Gian Marco Montanari, consulente Dmo Bellaria Igea Marina
Gian Marco Montanari, consulente Dmo Bellaria Igea Marina

Giugno da incorniciare, luglio positivo e per agosto previsioni superiori all’estate scorsa. Ciliegina sulla torta: prezzo medio delle camere d’albergo più alto rispetto alla stagione balneare 2021. Quindi più utili. È l’analisi di Gian Marco Montanari, consulente Dmo (Destination Marketing Organization) Bellaria Igea Marina. "Riguardo i dati quantitativi a Bellaria Igea Marina siamo già in grado di produrre, con il consuntivo di giugno, un primo bilancio per la stagione estiva 2022 – spiega –. Analizzando i dati elaborati dalla Dmo riscontriamo indicatori migliorativi sul 2021 su tutti i principali indici di performance". Nel dettaglio: "Giugno si è chiuso con una media occupazione del 74,7% contro il 47,7% del 2021. In termini economici, la destinazione ha registrato un netto + 13 euro di Revpar (fatturato generato per ogni camera disponibile, ndr) sempre sul 2021". Per quanto riguarda luglio il previsionale (alla giornata di ieri) "indica un’occupazione del 86% contro il 77% alla stessa data del 2021, dove il mese si era chiuso con 84%". La citata Revpar (fatturato per camera disponibile) cresce di 12 euro: "l’incremento di occupazione – sottolinea Montanari – è sostenuto da un corrispondente incremento dei prezzi medi".

Ad agosto, mese decisivo in assoluto per i fatturati, "il previsionale segna 77% di occupazione contro il 67% registrato nel 2021 alla stessa data". Qui va al top il fatturato per camera: +20,3 euro. "Positivo anche settembre con occupazione previsionale del 29% contro il 27% del 2021 ed un incremento di Revpar di 3 euro". Montanari commenta anche la recente classifica delle destinazioni più ricercate del 2022, dove non compariva la città di Panzini: "Constatiamo che la classifica esprime le ricerche su un portale –jet cost – che propone pacchetti di volo più hotel. Data la naturale predisposizione verso un target di italiani e stranieri di confine, che tipicamente viaggiano in auto, per chi è abituato ad analizzare questo genere di dati è abbastanza naturale non trovare Bellaria Igea Marina tra le prime posizioni, a discapito di una destinazione come Catania che fa del traffico aeroportuale il proprio canale di riferimento".

"In ogni caso – aggiunge – è importante specificare che si tratta di dati quantitativi ipotetici (basati appunto su ricerche e non su prenotazioni) e circoscritti, in quanto riferiti al solo mese di luglio". "A tal proposito – conclude – è bene ricordare che l’indagine Joy sul gradimento degli ospiti posiziona Bellaria Igea Marina al secondo posto in Italia, dietro ad Ortisei, a pari merito con Riccione".

Mario Gradara

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?